Atalanta, una gioiosa macchina da gol: super Gollini protagonista col Papu - BergamoNews
Appunti & virgole

Atalanta, una gioiosa macchina da gol: super Gollini protagonista col Papu fotogallery

Nessuna squadra segna tanto in Europa. In cattedra il portiere. E con la Lazio, senza Ilicic, tocca ancora a Gomez e Zapata

Gomez ispira, Zapata trasforma con la doppietta e l’Atalanta torna subito a volare.

E non solo per merito dei due Tenori, visto che il terzo si è improvvisamente fermato ai box per una distorsione alla caviglia destra e molto probabilmente non ci sarà nemmeno contro la Lazio. Come fai, se devi rinunciare all’ultimo momento proprio al tuo uomo migliore, Ilicic?

L’Atalanta non si scompone e riparte da dove ci aveva lasciato: quattro gol e una prova d’orchestra impeccabile a fugare i tanti dubbi che avrebbero potuto accompagnare il ritorno in campo dopo l’emergenza virus.

Sono passati nove mesi (!) dal 4-1 dell’andata e il copione si ripete quasi pari pari, allora quattro gol segnati nei primi 35 minuti con una facilità disarmante e oggi di nuovo tre gol nel primo tempo, ma potrebbero essere almeno quattro e se lo meriterebbe il Papu, che si vede negare la rete del possibile 2-0 per un presunto fallo di mano di Gosens (colpito anche sul viso…) sul passaggio di Zapata. Ma i tre mesi di inattività, se un po’ pesano sui calciatori, non sono meno evidenti sul sestetto arbitrale, se vogliamo più su un Var abbastanza cervellotico che sul direttore di gara. Un gol viene annullato a Gomez, un altro a Pasalic (per fuorigioco) e poi anche sul gol del 4-0 l’arbitro viene chiamato al Var.

Stavolta, tutto buono e comunque Gasperini si infuria e viene espulso.

Capirete quanto e come la partita era sentita, se al Gasp anche sul quarto gol saltano i nervi. Siamo tornati così nella normalità, dopo i ricordi e la commozione nel silenzio dello stadio accompagnato dalla voce di Roby Facchinetti con la sua “Rinascerò“, prima del fischio d’inizio, mentre i tifosi sotto la Nord fanno sentire la loro protesta con la Lega calcio, nel primo quarto d’ora.

L’Atalanta aspetta qualche minuto ad accendersi, ma quando comincia a carburare per il Sassuolo sono dolori: sono bellini quando attaccano, ma troppo leggeri, gli emiliani. Perché appena comincia a funzionare la catena di sinistra, tra Gosens e Gomez, i nerazzurri diventano irresistibili e in quattro minuti sarebbero già sul due a zero, se non fossero frenati dal Var. Zapata mette di nuovo le distanze giuste, andando in porta col pallone e proprio il panzer colombiano è una delle note più felici della serata.

 

Assieme al Papu, a un Gosens che quando accelera diventa incontenibile e si intende a meraviglia col capitano, però sul podio dei migliori sale anche Gollini, tanto per dire che non è stata una partita tranquillissima.

Grande, con le sue uscite di piede o a salvare per tre volte nel primo tempo, a tu per tu con Defrel, Berardi e Caputo. Insomma, è un’Atalanta che fa tantissimi gol, come nessun’altra squadra in Europa (2.85 di media) e però ha le spalle ben coperte da un portiere che è tra i primi tre in Italia.

Mentre dall’altra parte l’ex Consigli esce male ed è battuto da Zapata. Un altro ex, Peluso, ha i suoi problemi e viene ammonito quando scalcia Gomez, poi il giallo colpisce anche Pasalic che salterà la Lazio perché diffidato.
Certo sarà un esame ben diverso, mercoledì sera, però intanto era fondamentale conquistare i tre punti e riuscire a ripartire bene.

Non tutti sono già al meglio ed è normale, soprattutto per la mancanza di precisione in qualche passaggio, però l’Atalanta ha saputo tenere ritmo e pressione alti per gran parte della partita, andando sempre a cercare il gol.

Zapata raggiunge Muriel nella classifica dei bomber, con 13 gol, mentre Gomez detta i tempi del gioco e continua la sua scalata tra gli assist men. In attesa della grande rivincita con la Lazio, sei punti sulla Roma sono un bel tesoretto.

leggi anche
  • Serie a
    L’Atalanta ricomincia da dove aveva lasciato: poker al Sassuolo e +6 dalla Roma
    Atalanta-Sassuolo
  • Le pagelle
    Zapata ci mette il fisico, Gosens la velocità; a Gomez manca solo il gol
    Atalanta-Sassuolo
  • L'intervista
    “Bella e vincente, gioca il calcio del futuro: l’Atalanta è la fidanzata di tutti gli italiani”
    Atalanta
  • Calcio
    Atalanta, Pasalic riscattato dal Chelsea
    Pasalic
  • L'intervista
    Con Gollini l’Atalanta è in buone mani: “Uno dei portieri più decisivi”
    Gollini
  • Da zingonia
    Ilicic, la caviglia va meglio: con la Lazio potrebbe essere in panchina
    Josip Ilicic
  • Bergamo
    Atalanta, al Gewiss Stadium partono giovedì i lavori per la nuova tribuna Ubi
    Gewiss Stadium lavori
  • Calciomercato
    L’Atalanta fa spesa dalla Juve U23: preso a titolo definitivo Simone Muratore
    Simone Muratore
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it