BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pandizucchero dona centinaia di mascherine ai bambini ospiti del Papa Giovanni XXIII

La donazione è frutto di una decisione assunta da Pandizucchero durante il lockdown imposto dalla pandemia.

Il sorriso dei bambini. E la loro sicurezza. Questo il significato del gesto simbolico compiuto a favore dei piccoli pazienti del Pronto Soccorso Pediatrico e del Reparto di Pediatria dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo da parte di Pandizucchero.

Ronald Tellini, titolare insieme alla famiglia dello storico e rinomato chiosco di gelati di Almè, ha consegnato infatti alcune centinaia di mascherine chirurgiche baby – fabbricate in bergamasca – costituite da tre strati di tessuto filtrante, traspirante e resistente. Che, come presidio medico di classe 1, costituiscono un efficace sistema di barriera contro la trasmissione di organismi trasportati dall’aria, come il Covid-19, per i piccoli ospiti del Papa Giovanni XXIII che – per precauzione – sono tenuti a indossarle.

Generico giugno 2020

La donazione è frutto di una decisione assunta da Pandizucchero durante il lockdown imposto dalla pandemia. Pandizucchero era sceso in campo, per dare il suo contributo nell’emergenza Coronavirus, attraverso il proprio prodotto icona: il gelato. Devolvendo, ad ogni consegna effettuata a casa, la cifra simbolica di un euro per l’acquisto delle speciali mascherine. La consegna della donazione si è svolta in un clima semplice e di commozione alla Direzione dell’ospedale alla presenza, tra gli altri, del direttore sanitario Fabio Pezzoli e Maurizio Ruggeri, responsabile UOS Pediatria d’Urgenza, che hanno ringraziato per il gesto.

Sulle mascherine colorate destinate ai piccoli ospiti del Papa Giovanni XXIII sono disegnati cuori, gatti, dinosauri e gufi. Uno spasso, per i bambini.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.