BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Inchiesta accoglienza immigrati, Belotti agli Istituti Educativi: “Niente contributi a Ruah e Diakonia”

L'onorevole Daniele Belotti (Lega) scrive una lettera al Presidente degli Istituti Educativi di Bergamo, al Presidente della Provincia di Bergamo e al Prefetto di Bergamo Enrico Ricci: "Sospendete i contributi alla Coop Ruah e all'Associzione Diakonia"

A margine dell’inchiesta della Procura di Bergamo in corso in merito all’ospitalità dei richiedenti asilo, l’onorevole Daniele Belotti (Lega) scrive una lettera al Presidente degli Istituti Educativi di Bergamo, Luigi Sorzi, al Presidente della Provincia di Bergamo Gianfranco Gafforelli e al Prefetto di Bergamo Enrico Ricci nella quale chiede, che in via cautelativa, vengano sospesi i contributi alla Coop Ruah e all’Associzione Diakonia.

Belotti aggiunge nella lettera “che venga adottato analogo provvedimento nel caso fossero in essere altri finanziamenti alle due realtà sotto indagine”.

Il parlamentare bergamasco scrive: “da notizie di stampa è emersa un’indagine della Procura di Bergamo in corso in merito all’ospitalità dei richiedenti asilo e i reati contestati sono di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e turbativa d’asta. Tra le varie realtà coinvolte figurano anche la cooperativa Ruah e l’Associazione Diakonia, spesso beneficiarie di contributi da parte” degli Istituti Educativi.

“Visto che il bando “Nuove economie di comunità” ha visto nei giorni scorsi la pubblicazione della graduatoria dei progetti finanziati e tra questi figurano anche i progetti “Migrantour a Bergamo: i nuovi cittadini raccontano il territorio” della Cooperativa Ruah per un contributo di 35mila euro e “Le 5 R: recupero, riuso, riciclo, riutilizzo risorse” promosso dall’Associazione Diakonia onlus per un contributo di 30mila euro, chiedo, che in via cautelativa, vengano sospesi i contributi alla Coop Ruah e all’Associzione Diakonia”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.