Quantcast
Esiti dei test sierologici, molti puntuali, altri chiedono: “Perché non mi arriva?” - BergamoNews
Bergamo

Esiti dei test sierologici, molti puntuali, altri chiedono: “Perché non mi arriva?”

Il confronto online tra gli utenti alimenta le preoccupazioni di chi, dopo due giorni, ancora non ha l'esito mentre qualcun altro non ha atteso nemmeno 24 ore.

Una campagna massiva, quasi certamente senza eguali in Italia, che vuole circoscrivere eventuali ultimi focolai in città ed effettuare uno screening preciso sulla popolazione bergamasca: da lunedì 15 giugno il Comune di Bergamo ha iniziato a svolgere test sierologici gratuiti per i cittadini in età lavorativa, dai 18 ai 64 anni, fino a un massimo di 50mila.

Quattro gli spazi cittadini individuati per portare avanti le operazioni di prelievo: la palestra della scuola Mazzi, in via Fratelli Calvi, e quella di via dei Carpinoni, la palestra della scuola Muzio, in via San Pietro ai Campi, e il foyer del teatro Creberg.

In caso di positività al test, anche il successivo tampone è gratuito.

Una grande opportunità per i cittadini del capoluogo, caratterizzata anche da un altro punto cardine fondamentale: la rapidità nella comunicazione dei risultati e dell’intero processo.

“Test Covid-19 gratuito con esito garantito in 48 ore”, si legge sui manifesti pubblicitari posizionati in città. Ma dopo altre 48 ore l’organizzazione prometteva anche l’appuntamento per il tampone, il cui risultato sarebbe arrivato nuovamente dopo 48 ore.

Tempistiche che hanno tranquillizzato coloro che per paura di risultare positivi al sierologico, elemento che costringe all’isolamento fino all’esito del successivo tampone, sceglievano di non sottoporsi al test: ma nel piano del Comune tutti gli step dello screening sarebbero stati contenuti nell’arco di 6 giorni, senza ulteriori strascichi per chi non fosse risultato ancora affetto dal Covid-19, eliminando la preoccupazione di una nuova quarantena.

Ed è proprio su quelle tempistiche che nelle ultime ore si stanno diffondendo sui social alcune preoccupazioni, di cittadini che hanno effettuato il prelievo lunedì 15 e che a giovedì 18, dunque a 72 ore di distanza, ancora non avevano l’esito.

“Non avendo ricevuto notizie ho provato io stessa a collegarmi al sito di Habilita con le credenziali che mi sono state fornite e ho potuto constatare di essere risultata positiva al test – racconta Martina – Ma pur avendo provato ad avere notizie da Comune, Ats e Habilita stessa, nessuno ha saputo dirmi ora come mi devo comportare: mi trovo così nella condizione di non poter andare al lavoro e non sapere quando verrà fatto il tampone. Ed è un disagio. Ai miei genitori inoltre non è stata data alcuna credenziale e dunque sono ancora in attesa del risultato del sierologico, nel loro caso di competenza di Humanitas”.

“Ho fatto il test martedì e l’infermiera mi ha detto che avrei trovato l’esito sul fascicolo elettronico dopo due giorni – aggiunge Silvia – A 48 ore di distanza, però, ancora nulla. A fine mese dovrei partire in vacanza e vorrei fare eventualmente il tampone in tempi brevi in caso di positività, per non stare tutta l’estate in quarantena”.

Tra chi chiede chiarezza sulle tempistiche, c’è anche chi dice di aver ricevuto il risultato prestissimo, anche meno di 24 ore dopo il prelievo: “La mia morosa e suo papà l’hanno fatto entrambi lunedì alle 18:30 al Creberg – spiega Andrea – Lui ha ricevuto l’esito il giorno successivo alle 16, io e la mia fidanzata ancora nulla come molti miei amici”.

Anche Emanuela, dopo il sierologico alla scuola Mazzi, ha potuto accedere già il giorno successivo ai risultati sul sito di Habilita, utilizzando le credenziali fornite in sede di prelievo.

“Ma i risultati dei test sierologici organizzati dal Comune e fatti da Humanitas stanno arrivando via SMS? – si chiede Giovanni – Il mio era gestito da Habilita e dopo poche ore avevo già il risultato a portale. Mia moglie dopo 3 giorni non ha ancora ricevuto nulla…”.

Tempi e modalità differenti che hanno animato il dibattito sui social dove, più che la polemica, nella maggior parte dei casi gli utenti hanno cercato di avere notizie più precise e scansare il timore di un periodo di “sospensione” più lungo rispetto ai sei giorni garantiti in fase di presentazione della campagna di screening.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
test habilita
Il progetto
Test sierologici gratuiti in città, già 4.342 prenotazioni in mezza giornata
Test sierologici
Per 5 settimane
Per i cittadini di Bergamo 50mila test sierologici gratuiti: come fare
Bergamo, al via i test sierologici
L'iniziativa
Bergamo, test sierologici gratuiti anche per gli over 65: prenotazioni da giovedì
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI