BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Commissione d’inchiesta Covid, Scandella: “Riunioni ad Alzano, Codogno e Nembro”

Il consigliere regionale bergamasco del Partito Democratico, in pole position per la nomina a presidente della commissione, propone di tenere le prime 3 sedute nei luoghi simbolo del contagio.

“Se verrò eletto Presidente della commissione d’inchiesta, proporrò che le prime tre sedute si tengano non nella sede del Pirellone ma ad Alzano, Codogno e Nembro, introdotte dai Sindaci e aperte alla partecipazione dei cittadini. La commissione appartiene ai cittadini, questo lavoro di indagine deve vivere con e tra i cittadini. Una chiusura dentro il palazzo sarebbe sbagliata, dobbiamo fare l’opposto”.

Lo dichiara il consigliere regionale bergamasco del Partito Democratico Jacopo Scandella, indicato all’unanimità dalle minoranze consiliari regionali come il candidato alla presidenza della Commissione speciale d’inchiesta sul Covid-19 in Lombardia.

Secondo il regolamento generale del Consiglio, all’articolo 52, comma 5, si legge: “Nella prima seduta, convocata dal Presidente del Consiglio, la commissione procede, con votazione a scrutinio segreto, all’elezione del proprio ufficio di presidenza. È eletto presidente il consigliere indicato dalle minoranze che ottiene la maggioranza assoluta dei voti. Il vice presidente e il segretario sono eletti a maggioranza dei voti espressi”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.