Commissione d'inchiesta Covid, Scandella: "Riunioni ad Alzano, Codogno e Nembro" - BergamoNews
La proposta

Commissione d’inchiesta Covid, Scandella: “Riunioni ad Alzano, Codogno e Nembro”

Il consigliere regionale bergamasco del Partito Democratico, in pole position per la nomina a presidente della commissione, propone di tenere le prime 3 sedute nei luoghi simbolo del contagio.

“Se verrò eletto Presidente della commissione d’inchiesta, proporrò che le prime tre sedute si tengano non nella sede del Pirellone ma ad Alzano, Codogno e Nembro, introdotte dai Sindaci e aperte alla partecipazione dei cittadini. La commissione appartiene ai cittadini, questo lavoro di indagine deve vivere con e tra i cittadini. Una chiusura dentro il palazzo sarebbe sbagliata, dobbiamo fare l’opposto”.

Lo dichiara il consigliere regionale bergamasco del Partito Democratico Jacopo Scandella, indicato all’unanimità dalle minoranze consiliari regionali come il candidato alla presidenza della Commissione speciale d’inchiesta sul Covid-19 in Lombardia.

Secondo il regolamento generale del Consiglio, all’articolo 52, comma 5, si legge: “Nella prima seduta, convocata dal Presidente del Consiglio, la commissione procede, con votazione a scrutinio segreto, all’elezione del proprio ufficio di presidenza. È eletto presidente il consigliere indicato dalle minoranze che ottiene la maggioranza assoluta dei voti. Il vice presidente e il segretario sono eletti a maggioranza dei voti espressi”.

leggi anche
  • Regione lombardia
    Covid, le opposizioni si uniscono per Scandella presidente della Commissione d’inchiesta
    scandella regione
  • È polemica
    Commissione d’inchiesta Covid in Lombardia: Baffi di Italia Viva “scalza” Scandella (Pd)
    Patrizia Baffi
  • La riflessione
    Covid, Alzano celebra la giornata del ricordo: “Sia l’inizio per una nuova comunità”
    alzano lombardo
  • La celebrazione
    Nembro, la messa per ricordare le 188 vittime del Covid: un rintocco di campana per ognuno di loro
    Nembro
  • Da padova
    Inchiesta Covid a Bergamo, un altro consulente per la procura: Daniele Donato
    carabinieri procura nostra
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it