Il Fabric "trasloca" dalla Reggiani: estivo green al Parco Avventura di Torre Boldone - BergamoNews
Il progetto

Il Fabric “trasloca” dalla Reggiani: estivo green al Parco Avventura di Torre Boldone

L'avventura partita due anni fa negli spazi ex Reggiani lancia lo spin-off che prende il nome di Fabric Into The Woods: tra le proposte anche un'area cocktail bar allestita nel bosco.

Nell’estate 2018 l’idea di Paolo Morandi, Marco Dapoto e Nicolò Sartoris di ridare nuova vita all’area dismessa della ex Reggiani a Redona aveva fatto breccia nel cuore dei bergamaschi: l’estivo nato su un’area di circa 2.500 metri quadrati all’interno del sito manifatturiero in disuso aveva preso il nome di “Fabric”, termine entrato ben presto nella quotidianità di giovani e non solo.

Una proposta vincente che aveva arricchito la città di un nuovo spazio di aggregazione, originale, fondato sulla somministrazione ma anche su un fitto e vario calendario di eventi, capace di soddisfare le richieste di un pubblico vario.

Per l’estate 2020 Bergamo rimarrà orfana di quello che per due anni è stato uno degli spazi più apprezzati, ma non è un addio definitivo: “La Reggiani non sarebbe la stessa senza eventi e spettacoli, ma abbiamo un nuovo progetto che vogliamo contribuisca a ricostruire il mondo che ora più di prima sappiamo di amare”.

Un progetto che si sposta di poco, all’interno del meraviglioso Parco Avventura di Torre Boldone, a due passi dai confini cittadini: una location completamente differente, ma di sicuro fascino e che dà anche un indizio ben preciso sul carattere dell’iniziativa.

“Chiariamo subito che non è la nuova casa di Fabric, perchè qui faremo qualcosa di diverso rispetto a ciò che succedeva in Reggiani – spiega Nicolò Sartoris, che gestisce lo spazio insieme a Marco Dapoto, Luca Papagni e Cristian CasonatoDirei più che è il primo spin-off del progetto Fabric e si chiamerà Fabric Into The Woods. Lo spazio sarà improntato su un’ideologia green, un estivo plastic-free, con una cucina fortemente territoriale. E andremo avanti anche nella stagione invernale”.

Meno eventi, ma più convivialità, nel pieno rispetto delle norme anti-contagio: “Ci saranno un ristorante con la pizza del Luca di Redona e un’area cocktail bar allestita nel bosco – continua Nicolò –. Proietteremo tutte le partite dell’Atalanta. Andremo così ad accontentare la clientela che apprezza gli spazi all’aperto e il relax, abbinati alla qualità del servizio e della ristorazione”.

L’iniziativa ha colto, ovviamente, il favore del sindaco di Torre Boldone Luca Macario: “Fa piacere vedere come una realtà territoriale importante come il Parco Avventura sia in grado anche di attrarre progetti di questo tipo – sottolinea – Siamo contenti che si organizzi qualcosa anche nella fascia serale, più adatti alla popolazione più giovane. In questi anni abbiamo lavorato tanto con il Parco e se riusciamo a farlo vivere ancora di più abbiamo raggiunto il nostro obiettivo”.

Il taglio del nastro per il Fabric Into The Woods è previsto a breve: “Questione di giorni”.

fabric into the woods
leggi anche
  • Si dice che....
    Sinistra e Lega, a Torre Boldone il dialogo che crea polemica
    torre boldone
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it