Quantcast
Gamba schiacciata sotto un serbatoio: l'infortunio alle Officine di Carvico - BergamoNews
Martedì

Gamba schiacciata sotto un serbatoio: l’infortunio alle Officine di Carvico

Il ferito è un lavoratore di un'azienda in appalto

Infortunio sul lavoro alle Officine Meccaniche FAI di Carvico. Martedì alle 13.30 l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo è arrivata in via don Pedrinelli 36, dove c’è l’impianto per la produzione e progettazione di componenti e apparecchi a pressione in acciaio ed altre leghe per industrie chimiche, petrolchimiche e petrolifere.

M.F., un lavoratore di un’azienda in appalto (ditta Donelli di Cuggiono in provincia di Milano, verniciature e sabbiature) che stava operando all’interno della FAI, ha subìto lo schiacciamento di una gamba con un peso, riportando un forte trauma a tibia, perone e piede.

Dai primi accertamenti sembra che il lavoratore, mentre stava eseguendo ritocchi di verniciatura, abbia sbilanciato un lungo serbatoio metallico che gli è caduto sulla gamba e sul piede sinistro.

E’ rimasto sempre cosciente ed è stato trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in codice giallo.

Sul posto, insieme ai Carabinieri, il personale tecnico dell’ATS, Ufficio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro di Bonate Sotto, per avviare l’inchiesta tesa a ricostruire la dinamica dell’evento.

leggi anche
anelli cemento
All'area feste
In cantiere a Pedrengo operaio ferito mentre caricava anelli in cemento
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it