Quantcast
Mancata Zona rossa, i pm e i dubbi da sciogliere: fu reato? E chi doveva decidere? - BergamoNews
Dopo la trasferta a roma

Mancata Zona rossa, i pm e i dubbi da sciogliere: fu reato? E chi doveva decidere?

Il premier, che era stato accusato dalla Regione, ha spiegato che il Pirellone poteva decidere di chiudere Alzano e Nembro. Un rimpallo di colpe che va nella direzione opposta a quella di fare chiarezza

Zona rossa ad Alzano e Nembro, un’inchiesta ancora senza indagati ma ricca di punti di domanda. Al termine delle audizioni di venerdì del premier Giuseppe Conte e dei ministri Luciana Lamorgese e Roberto Speranza, i magistrati bergamaschi hanno lasciato Palazzo Chigi dopo otto ore con più dubbi di quando erano entrati. Il procuratore aggiunto Maria Cristina Rota, che coordina il pool con i pm Fabrizio Gaverini, Paolo Mandurino e Silvia Marchina, all’uscita ha parlato di “un clima disteso e collaborativo”.

leggi anche
rota
Inchiesta zona rossa
Pm Rota dopo aver sentito il premier Conte: “Clima disteso e collaborativo”

Ma rimane irrisolto il quesito su chi spettava la responsabilità di chiudere i due paesi seriani nei giorni più caldi della pandemia e tentare di evitare così i tanti morti che ci sono stati. Due settimane fa il presidente della Regione Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera avevano accusato il Governo. Conte e i ministri hanno replicato che la decisione poteva essere presa anche dal Pirellone.

Il premier ha dichiarato che rifarebbe tutto quello che ha fatto e ha presentato ai magistrati una sua memoria in cui ricostruisce quanto avvenuto tra il 22 febbraio e l’11 marzo. A partire dal primo lockdown nel Lodigiano e a Vò Euganeo (in Veneto), alla zona arancione istituita dal 7 marzo in Lombardia, fino al Decreto che ha stabilito la zona rossa per tutta Italia.

Un rimpallo di colpe tra Regione e Governo che va nella direzione opposta a quella di fare chiarezza. Tanto che il magistrato Rota venerdì sera è anche tornata su quando in tv aveva puntato il dito contro Conte, precisando che “era ciò che emergeva fino a quel momento”. Come a dire che le parole del premier, che ha detto di “aver chiarito tutto nei minime dettagli”, gli hanno fatto cambiare idea.

leggi anche
conte rota Roma
L'inchiesta
Zona rossa, i pm a palazzo Chigi: Conte sentito per 3 ore

Al ministro dell’Interno Lamorgese gli inquirenti bergamaschi hanno invece chiesto chiarimenti sui tanti uomini dell’Esercito già inviati in Bergamasca a inizio marzo e pronti per disporsi. E poi non entrati in azione per chiudere i varchi perché la Zona rossa non fui mai istituita.

Dopo la trasferta romana il pool di magistrati è tornato a Bergamo per proseguire il lavoro d’indagine. Ancora da capire quali saranno i prossimi passi e soprattutto se ci saranno indagati, vale a dire se si ipotizza concretamente un reato, e in questo caso chi sono gli indagati, cioè a chi si pensa spettasse decidere, o se l’inchiesta si chiuderà con un’archiviazione.

leggi anche
Pm Rota da Conte, il senatore Iannutti
Inchiesta zona rossa
Pm Rota da Conte, il senatore Lannutti: “Ha già assolto Fontana, intervenga Csm”
leggi anche
rota
Inchiesta zona rossa
Pm Rota dopo aver sentito il premier Conte: “Clima disteso e collaborativo”
Pm Rota da Conte, il senatore Iannutti
Inchiesta zona rossa
Pm Rota da Conte, il senatore Lannutti: “Ha già assolto Fontana, intervenga Csm”
conte rota Roma
L'inchiesta
Zona rossa, i pm a palazzo Chigi: Conte sentito per 3 ore
Il governatore Fontana in procura a Bergamo: contestato
In procura a bergamo
Fontana ai pm: “Zona rossa? Nessuna pressione dal mondo economico”
fontana procura bergamo
Venerdì mattina
Finita l’audizione di Fontana in Procura a Bergamo; contestazioni. Salvini: “Vergognoso”
Generico giugno 2020
Asst bergamo est
Ridotta perfusione sanguigna nel distretto polmonare: scoperta anti-Covid a Seriate
Pronto soccorso alzano
L’inchiesta
Zona rossa e ospedale di Alzano: convocati in procura anche i medici; il pool perde un pm
Noi denunceremo, le famiglie delle vittime del Covid in Procura
In procura
Inchiesta Covid, ospedale di Alzano subito riaperto: nuove testimonianze
Giuseppe Conte in Prefettura a Bergamo
L'inchiesta
Verbali e zona rossa: la procura di Bergamo sembra credere al premier Conte
Maria Cristina Rota
La ricostruzione
La pm Rota spegne le accuse: “Confindustria non fece pressioni per la zona rossa”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it