Quantcast
No ai guanti, Roberta Villa: "Erano già sconsigliati, il punto è lavarsi le mani" - BergamoNews
L'intervista

No ai guanti, Roberta Villa: “Erano già sconsigliati, il punto è lavarsi le mani”

Abbiamo chiesto alla giornalista e divulgatrice scientifica bergamasca Roberta Villa, laureata in medicina e chirurgia, di spiegarci meglio perchè i guanti possono diventare strumenti di contagio

I guanti non servono per difendersi dal Coronavirus a meno che non si lavori in un ospedale o in un centro medico. Anzi, l’utilizzo di questi presidi da parte della popolazione può portare con maggior facilità all’auto-contaminazione o alla trasmissione del virus.

Lo ha chiarito l’Organizzazione mondiale della sanità che ha ribadito, invece, l’importanza di prestare attenzione all’igiene delle mani per prevenire la diffusione del Covid-19. Abbiamo chiesto alla giornalista e divulgatrice scientifica bergamasca Roberta Villa, laureata in medicina e chirurgia, di spiegarci meglio questo aspetto.

L’Oms ha sconsigliato l’utilizzo dei guanti ai cittadini: cosa ne pensa?

In realtà nessuno li ha mai consigliati. Non è una novità: non c’è mai stata un’indicazione a utilizzarli. Anche l’Istituto Superiore di Sanità non li ha mai raccomandati perchè il loro uso comporta più rischi che benefici: è molto più facile adoperarli male piuttosto che in modo positivo. Servono negli ambienti ospedalieri, nei centri medici e a chi li adopera in un certo modo e per svolgere una determinata pratica, mentre nella popolazione generale possono risultare controproducenti.

Come mai?

Con i guanti si toccano superfici contaminate ma ci si sente più protetti, così non si lavano le mani e si corre maggiormente il rischio di infettarsi per esempio toccandosi la bocca. Senza indossarli, invece, si è portati a stare più attenti e a lavarle più volte.

Possono generare, quindi, un problema di “consapevolezza”

Il punto non è indossare i guanti ma lavarsi le mani. I guanti sporcandosi rischiano di essere uno strumento di contagio anzichè un vantaggio. Senza considerare che quest’uso generale ha ridotto la disponibilità di materiale per i professionisti che ne hanno veramente bisogno e non va trascurato nemmeno l’impatto ambientale, perchè si tratta di plastica che continuiamo a immettere nell’ambiente.

Per concludere, come consiglia di comportarsi senza i guanti?

Sconsiglio di indossarli mentre è utile lavarsi le mani usando acqua calda e sapone ogni volta che si entra in contatto con qualcosa o si ha la possibilità di essere contaminati. Quando si è in giro e non si possono usare acqua e sapone, invece, vanno igienizzate con il gel.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Roberta Villa plasma
Coronavirus
Roberta Villa: “La terapia al plasma è un’opportunità, non si contrappone al vaccino”
coronavirus villa
L'intervista
Coronavirus, Roberta Villa: “Chi si è ammalato ha gli anticorpi? Non si sa ancora”
Coronavirus Roberta Villa
L'intervista
Roberta Villa: “Coronavirus, chi rischia di ammalarsi più gravemente”
coronavirus Roberta Villa
L'intervista
Coronavirus, Roberta Villa: “Un test del sangue aiuterà a capire se si è diventati immuni”
Roberta Villa coronavirus
L'intervista
Coronavirus, Roberta Villa: “Molti contagi in casa, non sottovalutiamo i sintomi lievi”
Roberta Villa
L'intervista
Roberta Villa: “Il miglior alleato del Coronavirus? La paura”
coronavirus Roberta Villa
Roberta villa
“Una ripresa dell’epidemia mi preoccupa: non vedo un’organizzazione efficiente”
villa sierologico
L'intervento
“Test sierologico agli insegnanti? Capisco chi non lo fa, non dà garanzie”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI