Quantcast
Nasce PrenotaBergamo: per riservare il posto al bar, dal parrucchiere o in negozio - BergamoNews
La piattaforma

Nasce PrenotaBergamo: per riservare il posto al bar, dal parrucchiere o in negozio

Da lunedì è online una web app che permette la prenotazione di tutti i servizi delle attività commerciali che decideranno di aderire all'iniziativa.

Dal taglio dal parrucchiere alla spesa nell’alimentari, dallo shopping nei negozi di abbigliamento alla visita dall’ottico, fino ai più classici ristoranti e bar: Bergamo fa un passo nel futuro e lancia un’unica piattaforma di prenotazione valida per tutti gli esercizi commerciali della città che decideranno di aderirvi.

Il progetto, sviluppato dal Comune insieme a VisitBergamo e al Distretto Urbano del Commercio, si chiama emblematicamente “PrenotaBergamo” e da lunedì 8 giugno è online con una semplice web app sulla quale sarà possibile scegliere e riservare la prestazione desiderata.

Una volta scelto l’esercizio pubblico d’interesse, il sistema chiederà di indicare data e fascia oraria in cui si intende recarvisi, in base anche alle disponibilità che i negozianti stabiliranno nel pieno rispetto delle attuali norme di contingentamento e distanziamento sociale.

Una volta completato questo passaggio si riceverà un sms con un link da cliccare per mandare a buon fine la prenotazione: a quel punto si otterrà a un codice Qr, necessario per accedere al negozio, bar o ristorante che sia nel momento scelto, evitando code. 

“Nelle nostre intenzioni è solamente il primo tassello di un progetto più esteso di una piattaforma digitale per il commercio della città – sottolinea il sindaco Giorgio GoriL’idea è quella di trasformarla poi in e-commerce a cui collegare magari un servizio di delivery: speriamo di arrivare a quel passaggio entro settembre. Ma già quello che presentiamo ora è qualcosa di molto utile per le attività commerciali che dovranno lavorare di più e in modo differente in questa strana stagione. Sono tantissime le attività che oggi devono per forza di cose far attendere i clienti in coda fuori dai negozi: con questo sistema di potranno ottimizzare ingressi e prestazioni”.

In particolare per bar e ristoranti, la web app assume nell’estate 2020 un ruolo fondamentale.

Da un lato il taglio dei posti a sedere nel nome del distanziamento sociale e delle norme anti-contagio avrà un impatto inevitabile sul numero complessivo dei clienti, ma dall’altro il Comune ha messo in campo alcune iniziative volte a compensare quella perdita, una su tutte la gratuità dell’occupazione di suolo pubblico per l’ampliamento o il posizionamento di dehors.

Palazzo Frizzoni ha già analizzato, processato e approvato tantissime domande di quel tipo e nelle prossime ore scadranno anche i termini del bando per i cosiddetti “estivi”, per una città che, nelle intenzioni dell’amministrazione, si presenterà così più bella e vivace.

Ma, si diceva, l’importanza della web app (disponibile anche in inglese per i visitatori stranieri) diventerà assoluta entro la fine della settimana quando il sindaco Gori firmerà la già annunciata ordinanza che vieterà il consumo di bevande su suolo pubblico, consentendolo solamente seduti al tavolo: “Avere la certezza del posto prenotato – spiega – sarà dunque fondamentale: è per questa cornice di comportamenti che consideriamo la piattaforma un tassello fondamentale nella nostra idea di città”. 

A tutti gli esercizi commerciali della città sta già arrivando la mail del Comune con tutte le istruzioni, le regole e il manuale d’uso di PrenotaBergamo: saranno loro in prima persona, con delle credenziali di accesso alla sezione “admin” del sito, a definire orari di apertura e numero di clienti consentiti per ogni slot orario e in caso di necessità avranno a disposizione un numero di assistenza dedicato.

Servirà un tempo fisiologico per vedere la piattaforma arricchirsi di possibilità, man mano che gli esercenti aderiranno.

“Avranno anche la facoltà di far gestire la piattaforma a un dipendente – aggiunge Christophe Sanchez, ad di Visitbergamo – È un primo passo, ma molto importante: se i commercianti capiranno l’importanza di questa iniziativa, totalmente gratuita al momento e che poi comporterà solo la spesa di pochi centesimi per l’invio degli sms di conferma, potremo poi via via aggiungere servizi e crescere insieme a loro sul tema della digitalizzazione. Vogliamo arrivare a qualcosa di ancor più unico e raffinato”. 

Iniziativa che ha accolto il favore di Nicola Viscardi, presidente del Distretto Urbano del Commercio di Bergamo, che ha parlato di “opportunità” per tutti gli esercenti: per ottimizzare le visite e, di conseguenza, non perdere fatturato.

“Per noi è uno strumento utile, a difesa anche dei negozi cittadini contro un mondo che cambia sempre più velocemente e con concorrenza online agguerrita e aggressiva – continua Viscardi – Il Covid ha cambiato l’approccio al digitale anche nei nostri commercianti e se pensiamo che il 76% delle persone che cercano online un negozio nelle vicinanze poi lo visita davvero, si può capire l’importanza di essere presenti a questo livello. C’è maggiore consapevolezza ma vogliamo anche spingere questa esperienza ancora più in là, rendendola piattaforma di e-commerce e delivery, che magari consenta al cittadino di passeggiare tranquillamente in città, fare esperienze d’acquisto fisiche e poi farsi consegnare tutto comodamente a casa. Il progetto era in cantiere da tempo, era arrivato il momento di metterlo in campo: semplice, pratico, gratuito. Può essere un vantaggio per tutti”.  

I primi a poter sperimentare la novità saranno i negozi del Duc, che faranno da “tester”, ma poi tutte le attività della città, indipendentemente dalla collocazione geografica e dal settore commerciale, potranno utilizzarla. 

Nella prima fase, come detto, si potrà solo prenotare (e disdire) ma già oggi la piattaforma lanciata dal Comune rappresenta qualcosa di unico, quantomeno nel panorama nazionale: se adesione e utilizzo saranno alti, la web app si trasformerà in una più pratica e immediata applicazione mobile, per iOS e Android.

Per Palazzo Frizzoni l’ennesima dimostrazione che dall’emergenza si possono trarre anche delle opportunità e, magari, uscirne tutti più forti.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI