Cerete, l'emozionante saluto alla scuola degli alunni di quinta elementare - BergamoNews
L'iniziativa

Cerete, l’emozionante saluto alla scuola degli alunni di quinta elementare

Il sindaco: "Impossibile pensare che questi ragazzi, che hanno vissuto fianco a fianco i primi otto anni del loro percorso scolastico, terminassero questa avventura senza nemmeno incrociare i loro sguardi".

Gli alunni della quinta elementare di Cerete si sono incontrati per un saluto indimenticabile: è stata una mattinata di grandi emozioni quella di sabato 6 giugno.

“Non poteva che essere così – spiega Cinzia Locatelli, sindaco di Cerete -. Impossibile pensare che questi ragazzi, che hanno vissuto fianco a fianco i primi otto anni del loro percorso scolastico, terminassero questa avventura senza nemmeno incrociare i loro sguardi”.

La festa si è svolta al parco del Brolo: oltre all’amministrazione comunale, era presente anche il parroco don Sergio Alcaini. Il tutto si è svolto nel massimo rispetto delle normative per quanto riguarda la distanza sociale.

I ringraziamenti del sindaco Locatelli vanno a tutte le associazioni che hanno permesso lo svolgimento della festa nel rispetto delle regole, agli insegnanti che hanno voluto essere presenti e a tutti i ragazzi che hanno mantenuto un comportamento esemplare.

Più informazioni
leggi anche
  • Università
    Bocconi: Gianmario Verona riconfermato rettore per il biennio 2020-22
    Generico giugno 2020
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it