Quantcast
Vodafone Italia dona 216 tablet da destinare agli studenti bergamaschi - BergamoNews

Vodafone Italia dona 216 tablet da destinare agli studenti bergamaschi

Tablet donati da Vodafone Italia S.P.A per aiutare i ragazzi bergamaschi in difficoltà a causa dell'epidemia, con lo scopo di garantire la continuazione della didattica a distanza attraverso i dispositivi tecnologici

Nella giornata di venerdì 5 giugno sono stati consegnati dai Carabinieri a diverse scuole bergamasche 216 tablet donati da Vodafone Italia per un valore di circa 128 mila euro.

L’intesa è stata sottoscritta da Aldo Bisio, Chief Executive Officer Vodafone Italia, e da Patrizia Graziani, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo. I dispositivi verranno utilizzati da studenti e studentesse provenienti da famiglie con difficoltà economiche, gravati dalle conseguenze dell’epidemia da Covid-19, con lo scopo di fornire supporto per i corsi didattici scolastici a distanza.

La suddivisione della donazione avverrà come segue: all’Istituto Agrario “Gaetano Cantoni” di Treviglio verranno dati 30 dispositivi, così come all’Istituto Agrario “Mario Rigoni Stern” di Bergamo. L’Istituto Professionale “Cesare Pesenti” di Bergamo ne riceverà 63, l’Istituto Alberghiero “Alfredo Sonzogni” di Nembro 30, il CPIA (Centro Provinciale Istruzione Adulti) 1 Bergamo, anche per la sezione scuola in carcere con 63 tablet.

Non sono mancati i ringraziamenti da parte di Patrizia Graziani nei confronti dei Carabinieri e di Vodafone Italia, con la quale generosità si potranno contrastare fenomeni di disagio vissuto dai ragazzi a causa dell’epidemia.

“La scuola bergamasca sta affrontando una grande prova per fronteggiare la grave situazione dovuta all’emergenza sanitaria e in questi mesi – precisa Patrizia Graziani – si sono attivate con enormi sforzi, attraverso la didattica a distanza, strategie in grado di dare continuità al prezioso ruolo educativo e formativo della Scuola, con professionalità e una forte attenzione alle relazioni. I dirigenti scolastici, gli insegnanti, tutto il personale della scuola e dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo stanno dando il massimo per il bene dei nostri studenti e delle loro famiglie”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI