BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, 70mila mattoncini Lego per ringraziare medici e infermieri

Durante la quarantena Michele Bosio con i famosi mattoncini colorati ha riprodotto in un mosaico la dottoressa con la mascherina che campeggia all'esterno dell'ospedale di Bergamo, "per ringraziare i nostri veri eroi"

Settantamila pezzi Lego per realizzare la dottoressa con la mascherina e le ali dietro al camice, che culla amorevolmente l’Italia avvolta in un drappo, in grembo, come fosse un neonato.

Per ringraziare medici e infermieri, “i nostri veri eroi”, che in questi mesi si sono prodigati con coraggio e spirito di abnegazione verso tutte le persone colpite dal virus Michele Bosio di Villa di Serio, con pazienza e passione, durante il periodo di quarantena, grazie ai famosi mattoncini colorati dell’azienda danese ha realizzato l’immagine simbolo della lotta contro il Covid 19. Impossibile non rimanere a bocca aperta. L’immagine è immediatamente riconoscibile a una certa distanza, i colori elementari e molto vivaci acquisiscono definizione avvicinandosi tanto da poter distinguere i singoli mattoncini che la compongono.

Coronavirus, 70mila mattoncini Lego per ringraziare medici e infermieri

Complice una grande visione di insieme, pezzettino dopo pezzettino Bosio è riuscito a creare un’opera straordinaria che replica fedelmente la gigantografia che campeggia all’esterno della Torre 4 dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il risultato è senz’altro realistico: basta mettere a confronto l’originale con la riproduzione in lego dell’appassionato della Val Seriana.

Qualche anno fa lo stesso Bosio grazie alla sua passione e abilità con i mattoncini, con altri cinque bergamaschi e un bresciano, tutti membri dello “ItLug” un’associazione italiana che riunisce centinaia di appassionati del mondo Lego, all’interno di un’area di 13 metri quadrati hanno ricostruito la città di Bergamo. Il centro piacentiniano, per la precisione, in tutta la sua bellezza, impiegando 250mila pezzi di Lego, 14 mesi e migliaia di ore di lavoro.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.