Quantcast
Arianna dedica la sua laurea a Bergamo: "Non arrendetevi mai" - BergamoNews
Il traguardo

Arianna dedica la sua laurea a Bergamo: “Non arrendetevi mai”

Originaria di Alzano, studia in Puglia da cinque anni: "Ho vissuto questo periodo con angoscia e preoccupazione per la mia famiglia e la mia terra, afflitta da così tanto dolore. Ma dietro ad ogni tempesta c'è sempre il sole"

“Non come chi vince sempre, ma come chi non si arrende mai”. È l’aforisma che una giovane studentessa, Arianna Bonzi, ha voluto imprimere sulla sua tesi di laurea. Un traguardo raggiunto dopo tanti sforzi che ha voluto dedicare a Bergamo: “Il mio luogo del cuore”.

“Sono di Alzano Lombardo e studio in Puglia da cinque anni – scrive alla nostra redazione -. Non torno a Bergamo da sei mesi e ho vissuto questo periodo finale di studi con angoscia e preoccupazione per la mia famiglia e la mia terra, afflitta da così tanto dolore. Ma dietro ad ogni tempesta – prosegue – c’è sempre il Sole!”.

E così il 28 maggio, davanti a un pc a 1.090 chilometri da casa, ha conseguito la laurea in medicina veterinaria. “Ho voluto dedicare questo traguardo alla mia terra, che tanto ha sofferto ma tanto ha tenuto duro con forza e dignità – dice Arianna -. Ai bergamaschi voglio dire ‘non arrendetevi mai!'”.

leggi anche
Gasperini
L'intervista
Gasperini: “Ho avuto il Covid e paura di morire, l’Atalanta aiuterà Bergamo a ripartire”
Dacia Maraini
A bordo campo
“Noi migliori dopo il Covid? Solo se saremo più sobri”
Botteghe dopo il lockdown
Il racconto
Le botteghe riaprono e risvegliano la città dopo l’incubo Coronavirus
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it