BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“In fabbrica, fuori dai supermercati o all’aperto: portiamo la musica alla gente”

Natalia Ratti, maestra di pianoforte e fisarmonica, ha scritto una lettera aperta ai comuni della Val Seriana formulando diverse proposte per sostenere gli artisti locali

Natalia Ratti, maestra di pianoforte e fisarmonica, ha scritto una lettera aperta ai comuni della Val Seriana formulando diverse proposte per portare la musica dove in questo momento c’è la gente, cioè in fabbrica, fuori dai supermercati o all’aperto.

In un periodo difficile come questo, segnato dalla crisi post-Coronavirus, è un modo per sostenere gli artisti locali e valorizzare il territorio.
Ecco il testo.

Oggi, per affrontare questa enorme crisi economica, siamo da più fronti invitati a sostenere l’economia locale, quindi a rivolgerci ai professionisti vicini: nello specifico, quelli che lavorano in Val Seriana e per la Val Seriana. I professionisti sono i ristoratori, gli alimentari, i librai, i medici… ma anche i musicisti, i ballerini, gli attori di teatro. Nell’organizzazione di un evento, rivolgersi agli artisti di casa nostra e non a nomi blasonati ma lontani, vuol dire sostenere, promuovere, salvare la nostra valle, la nostra comunità: tutti loro – siamo – tutti noi!

A mio parere, la musica dal vivo (quella vera, quella viva, quella che vibra, quella che unisce le energie e le anime), oggi svilita e snaturata nei vari surrogati mediatici, può trovare ancora i suoi spazi: “la musica non ha confini” non è solo una bella frase ad effetto. E allora, invece di radunare la gente nei luoghi della musica, forse oggi dovremmo ribaltare il nostro punto di vista e pensare di portare la musica dove la gente è già radunata; oppure all’aria aperta. Ecco in allegato e qui riassunte, ad esempio, alcune delle mie proposte musicali, pensate e rielaborate in tempo di Covid, visibili anche sul mio sito www.musicistasulserio.weberghem.it

– In coda con la musica: dove? Fuori dai supermercati
– Musica in fabbrica: dove? Nelle fabbriche
– In gita con la musica: dove? In montagna sugli alpeggi
– Laboratorio di musica all’aria aperta per bambini: dove? A Cerete di Ardesio
– Lezioni di fisarmonica all’aria aperta: dove? A Cerete di Ardesio
– Spettacolo “Walter Bonatti: parole in concerto”: dove? Nelle piazze o nelle sale

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.