BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Inps cerca medici per visite di controllo a Bergamo

Disponibili, da subito, all’effettuazione, sia nella fascia antimeridiana che in quella pomeridiana, delle visite domiciliari di controllo disposte dall’INPS nei confronti dei soggetti residenti nel bacino di competenza del territorio della provincia di Bergamo

Più informazioni su

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale cerca medici disponibili a effettuare in via provvisoria e temporanea visite mediche di controllo alla sede Inps di Bergamo: lo annuncia il direttore provinciale Daniela Cutugno.

Ecco il bando

Visti gli articoli 18 e 22 del Decreto legislativo n. 75 del 27 maggio 2017, che sancisce l’entrata in vigore del “Polo unico per le visite fiscali” dal 1° settembre 2017, con l’attribuzione all’Istituto della competenza esclusiva ad effettuare visite mediche di controllo (VMC) sia su richiesta delle Pubbliche Amministrazioni, in qualità di datori di lavoro, sia d’ufficio;

Considerato che lo stesso decreto prevede anche la revisione della disciplina del rapporto tra Inps e medici di medicina fiscale, da regolamentare mediante apposite convenzioni, da stipularsi tra
l’Inps e le organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative, sulla base di un Atto di indirizzo approvato con D.M. 2 agosto 2017;

Considerato che con decreto del Ministero della semplificazione e la pubblica Amministrazione, n.206 del 17 ottobre 2017, si è proceduto alla regolamentazione della disciplina del settore pubblico in materia di fasce orarie di reperibilità, nonché alla definizione delle modalità per lo svolgimento degli accertamenti medico legali;

Considerato che dai dati statistici rilevati risulta per questa Direzione provinciale una ulteriore necessità di medici da adibire allo svolgimento delle visite mediche di controllo rispetto a quelli
già operanti a seguito di scorrimento delle graduatorie ad esaurimento di cui all’art.1 del Decreto Ministeriale 15 luglio 1986;

Nelle more dell’espletamento da parte della Direzione Generale Inps delle procedure di reclutamento dei medici da convenzionare per le esigenze del Polo unico per le visite fiscali;

Visto l’art. 4 c. 2 del D.M. 12/10/2000;

Visto il decreto del Ministero del lavoro e della Previdenza sociale 8 maggio 2008;

Visto l’art. 4, c. 10 bis del decreto legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito in legge 30 ottobre 2013, n. 125;

Visto l’art. 1 c. 340 della legge 27 dicembre 2013, n. 147;

Visto il messaggio Inps n. 3265 del 2017, laddove si dà indicazione alle Strutture territoriali che non riescono a soddisfare le richieste datoriali, nonché a quelle le cui potenzialità siano appena sufficienti ai fabbisogni attuali, di procedere “con l’assegnazione di incarichi temporanei che, come noto, possono essere occasionali per singole VMCD o continuativi per la durata massima di quattro mesi”.

Considerato che la graduatoria scaturita dall’Avviso pubblicato da questa Direzione provinciale in data 18 novembre 2019 si è esaurita.

Si rende noto quanto segue:

Questa Direzione provinciale, nelle more della revisione della disciplina del rapporto tra Inps e medici di medicina fiscale, è interessata alla individuazione di medici disponibili, da subito, all’effettuazione, sia nella fascia antimeridiana che in quella pomeridiana, delle visite domiciliari di controllo disposte dall’INPS nei confronti dei soggetti residenti nel bacino di competenza del
territorio della provincia di Bergamo (BG).

L’incarico, laddove conferito, sarà di natura provvisoria e avrà una durata massima di quattro mesi, dall’effettuazione della prima visita.

L’attività svolta avrà natura libero professionale, in un rapporto di collaborazione fiduciaria con l’Istituto, e, pertanto, in nessun caso si potrà configurare come rapporto svolto alle dipendenze dell’INPS.

Essa prevede l’utilizzo, secondo le modalità e le specifiche che saranno definite dall’INPS, di applicazioni e piattaforme informatiche connesse allo svolgimento delle attività relative alla
composizione, acquisizione e trasmissione dei verbali e di ogni altro documento inerente le attività svolte.

Per gli incarichi temporanei di cui al presente avviso pubblico, laddove conferiti, si procederà tenendo conto dei criteri previsti dai decreti ministeriali che normano la disciplina, privilegiando
comunque i requisiti legati all’esperienza maturata ed alla specifica professionalità, nonché la disponibilità all’effettuazione dell’attività in entrambe le fasce orarie. In particolare, sarà data priorità a:

1. svolgimento dell’attività di medico di controllo INPS;

2. svolgimento dell’attività di medicina fiscale presso le ASST (previo nulla osta al conferimento di tale incarico rilasciato dall’ASST di appartenenza se trattasi di medico dipendente);

3. possesso della specializzazione in Medicina legale;

4. possesso della specializzazione in Medicina del lavoro;

5. voto di laurea

In considerazione della urgenza e della temporaneità dell’incarico e delle esigenze di contenere i costi di gestione, sarà inoltre privilegiata la residenza nell’ambito della provincia di Bergamo.

La dichiarazione di disponibilità dovrà essere presentata utilizzando il modulo sotto riportato, debitamente compilato, prestando attenzione ad indicare anche il proprio numero di cellulare.

Alla stessa dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la copia di un valido documento di riconoscimento, trattandosi di una dichiarazione di responsabilità resa ai sensi del D.P.R. 445/2000. La
dichiarazione e la copia del documento di riconoscimento dovranno essere inviati esclusivamente tramite PEC entro il 12-06-2020 al seguente indirizzo:

direzione.provinciale.bergamo@postacert.inps.gov.it

Indicando nell’oggetto la dicitura:

”Rif. Avviso pubblico per ricerca disponibilità temporanea medici per visite di controllo”.

Nella domanda l’interessato dovrà altresì dichiarare di aver preso visione delle circolari INPS n. 4 e n. 199 del 2001, e n. 86 del 2008 e Messaggio n. 2524 del 07 giugno 2016 per ciò che concerne le incompatibilità e i compensi. Le circolari sono consultabili sul sito dell’Istituto (www.inps.it) seguendo il percorso: INPS comunica/atti/circolari messaggi e normativa.

Si precisa che la disponibilità a partecipare al presente avviso pubblico non fa insorgere alcun obbligo di assegnazione di incarico da parte dell’INPS.

Il conferimento dell’incarico sarà comunicato all’indirizzo PEC fornito all’atto di trasmissione della domanda.

A tale proposito si rammenta che nessun incarico potrà essere conferito a soggetti che siano stati esonerati da analogo incarico ricoperto precedentemente in INPS.

Ai sensi del D.Lgs. n. 196 del 30/06/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), i dati richiesti dal presente avviso pubblico o dalla modulistica allegata, saranno utilizzati
esclusivamente per le finalità e nei modi previsti dall’avviso stesso e saranno oggetto di trattamento svolto nel pieno rispetto della normativa in vigore.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.