Quantcast
Ian Spampatti, big di Youtube: "In quarantena ho insegnato come si fa la pizza" - BergamoNews
L'intervista

Ian Spampatti, big di Youtube: “In quarantena ho insegnato come si fa la pizza”

Il giovane pizzaiolo di Castione della Presolana nei due mesi di lockdown ha rilanciato il suo canale Youtube raccogliendo più di un milione di visualizzazioni

Che Ian Spampatti fosse un grande pizzaiolo, ormai, lo sapevano quasi tutti nella Bergamasca. I suoi lievitati (non solo pizza, ma anche panettoni e colombe) hanno attirato a Castione della Presolana i riflettori di tutta l’Italia amante del mangiarbene.

Ora, il giovane titolare della pizzeria La Lanterna di Dorga, ha scoperto di essere anche un maestro di grande successo.

Potremmo definirlo “youtuber”, volendo usare il gergo degli adolescenti di oggi che hanno improvvisamente riscoperto quel social che dopo l’avvento dei vari Twitter, Facebook e Instagram sembrava quasi sorpassato: Youtube è vivo e vegeto e Spampatti l’ha intuito al momento giusto.

“Durante la quarantena ho deciso di fare delle dirette video per mostrare ai miei fan alcune mie ricette – ci racconta -. Usavo soprattutto Instagram, allora. Ma dopo un paio di dirette lì e una su Facebook mi sono accorto che il mio lavoro, buttando video qua e là, rischiava di finire disperso. Così, dopo averci pensato per giorni, ho deciso che forse valeva la pena provare a rispolvberare il canale di Youtube che avevo aperto un anno e mezzo prima, lasciandolo quasi abbandonato a se stesso”.

Ian Spampatti
Ian Spampatti, pizzaiolo classe 1998

Il 31 marzo il canale di Ian Spampatti conta poco più di 400 iscritti quando il giovane pizzaiolo decide di caricare una video-ricetta con riprese e montaggio amatoriali, ma comunque curati: “Ho avvisato i miei seguaci che avrei iniziato a usare Youtube e con il primo video ho fatto il botto” racconta.

La ricetta della pizza ad alta idratazione diventa virale nel giro di poche ore. A due mesi di distanza conta quasi 500mila visualizzazioni.

I numeri incoraggiano Ian, che nei giorni che seguono crea e pubblica altre ricette delle sue specialità: dalla pizza in pala al pane 1000 buchi, dalla pizza morbida alle erbe alla pizza fritta: “La gente ha guardato i video e poi replicato le ricette, con risultati spesso eccellenti – spiega -. È stato incredibile vedere le storie pubblicate su Instagram di pizze lievitate alle perfezione e con alveolature straordinarie, tutte postate da miei seguaci che mi hanno poi confermato di aver seguito le mie spiegazioni”.

“Sono chiaro nelle spiegazioni? Penso di sì – risponde -. La cosa che reputo più importante è che in una mia video ricetta tutto sia chiaro e limpido, detto senza troppi tecnicismi in modo che arrivi proprio a tutti. Quello che pubblico lo voglio donare senza filtri, con la massima trasparenza: penso che chi mi segue non veda barriere tra me e lui. Chi mi guarda spende del tempo, non voglio prenderlo in giro”.

Ian Spampatti
La pizza 'saporita' proposta a La Lanterna

Oggi il canale di Ian ha quasi sfondato quota 29mila iscritti: “Tra poco la pizzeria riaprirà e avrò molto meno tempo di seguire Youtube – spiega -, ma continuerò a mettere video, appena sarà possibile. Ma in futuro vorrei che Ian Spampatti non pubblicasse solo ricette, ma anche qualche esperienza extra: una cena fatta in un ristorante, un viaggio, una visita a un’azienda agricola…”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Ian Spampatti
Il riconoscimento
Ian Spampatti premiato come “pizzaiolo emergente” dal Gambero Rosso
Ian Spampatti
L'intervista
Chef Spampatti, dalla pizza al… panettone: “Ecco cosa fa la differenza”
Al Posto Giusto
L'iniziativa
“Berghem mola mia”: la pizza che “costa” una donazione alla protezione civile
Deliveroo
L'intervista
“Consegna a domicilio, i bergamaschi ordinano soprattutto pizza e hamburger”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI