BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Discussione in via Taramelli: arriva la polizia, tra chi litiga un evaso dai domiciliari

L'intervento della notte scorsa in centro città

Più informazioni su

Nel corso della notte scorsa equipaggi Volante sono intervenute in via Taramelli per segnalazione di lite in strada tra più soggetti. Sul posto sono state identificate 4 persone che avevano discusso a voce alta. Su un cittadino straniero, privo di documenti di identificazione sono stati compiuti approfonditi accertamenti, e, nonostante avesse dato un nome falso, si è accertato che era gravato da un provvedimento di custodia cautelare in carcere in quanto evaso dai domiciliari dove si trovava ristretto per reati inerenti stupefacenti. Il cittadino marocchino B. A. è stato tratto in arresto in esecuzione provvedimento Tribunale di Sorveglianza di Brescia e trasferito in carcere.

Nel tardo pomeriggio di lunedì 25 maggio l’equipaggio Volante nel percorrere via Bonomelli, si è fermata e ha controllato un autovettura con a bordo due individui sospetti. Uno dei due identificato in K. K., nato in Albania nel ’91 , risultava destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dal Belgio dove era ricercato per reati contro il patrimonio.

Accompagnato verso l’autovettura di servizio il cittadino albanese, ha tentato la fuga, prontamente bloccato dagli operatori. Uno dei due agenti, nella breve colluttazione, ha riportato contusioni al gomito. L’uomo è stato tratto in arresto a seguito del provvedimento del paese estero.

Successivi accertamenti con Polizia Scientifica su un nome diverso che lo stesso ha utilizzato in passato hanno permesso di verificare che il fermato era destinatario di un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura minorile di Milano per cumulo pene dovendo scontare 6 anni e 1 mese di reclusione per vari reati in tema di stupefacenti e delitti contro il patrimonio. Inoltre è stato deferito per la resistenza e poi trasferito nella Casa Circondariale via Gleno.

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.