BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Virginia Raffaele, Il gladiatore o Montalbano? La tv del 25 maggio

Ecco il palinsesto delle reti televisive per la prima serata di lunedì 25 maggio

Per la prima serata in tv, lunedì 25 maggio RaiUno alle 21.25 riproporrà “Il commissario Montalbano”. Andrà in onda l’episodio dal titolo “Un covo di vipere”: una mattina l’imprenditore sessantenne Cosimo Barletta viene trovato morto nella sua casa al mare. È stato ucciso con un colpo di arma da fuoco alla nuca da qualcuno che lo conosceva. Il caso assume presto tinte assai fosche, perché Montalbano scopre, anche grazie alla testimonianza dei figli dell’assassinato, che Barletta era tutt’altro che una persona integerrima.

Su RaiDue alle 21.20 andrà in onda “Virginia Raffaele – Facciamo che io ero un’altra volta”. I momenti migliori dell’one woman show condotto nel 2017 da Virginia Raffaele. Un’occasione per rivedere i momenti più divertenti e innovativi di quel “circo contemporaneo” fatto di balletti, canzoni e recitazione, che tra realtà e fantasia ha visto la Raffaele ricoprire ruoli e volti diversi: performer, comica, attrice, caratterista, cantante, ballerina. Con la partecipazione straordinaria di Fabio De Luigi, impegnato nel difficile compito di “badare” alle molteplici personalità che abitano Virginia Raffaele.

Canale5 alle 21.30 trasmetterà il film “Il gladiatore”, con Russell Crowe. Sconfitti i barbari in Germania, nel 180 d.C., il vittorioso generale romano Massimo viene designato da Marco Aurelio, ormai vecchio, deluso e stanco, quale suo successore. Ma il figlio dell’imperatore, Commodo, uccide il genitore e ordina di eliminare Massimo per non avere rivali nella successione al soglio imperiale. Massimo diventa così il bersaglio di una spietata caccia all’uomo che porta allo sterminio di tutta la sua famiglia. Dapprima Massimo riesce a mettersi in salvo, ma poi viene catturato e viene destinato a combattere nelle arene come gladiatore. Ormai senza più nulla da perdere, finisce per diventare un guerriero invincibile.

Su RaiTre alle 21.20 l’appuntamento è con “Report”, il programma d’inchieste condotto da Sigfrido Ranucci.

La prima inchiesta, dal titolo “L’affaire Covid”, è realizzata da Paolo Mondani e Giorgio Mottola con la collaborazione di Norma Ferrara e Simona Peluso. Un comunicato Rai spiega: “Quanto ha guadagnato con l’emergenza Covid-19 la sanità privata nel nostro paese? Nel Lazio gli ospedali accreditati mangiano oramai la fetta maggioritaria dei fondi stanziati dalla Regione per la sanità: ai privati infatti lo scorso anno è andato il 54 per cento delle risorse. E con il coronavirus si sono proposti per gestire l’emergenza. Come il gruppo Angelucci. Report ha intervistato in esclusiva il capo del gruppo sanitario privato, Antonio Angelucci, parlamentare di Forza Italia. In Lombardia invece l’inchiesta fa i conti in tasca ai principali gruppi privati, scoprendo che parte dei loro notevoli guadagni, senza essere tassata in Italia, finisce nei Paesi Bassi, dove il premier Mark Rutte è uno degli acerrimi nemici dell’Italia quando si parla di flessibilità sui conti. Il cantante e influencer Fedez rivela invece il retroscena inedito dietro alla donazione da 4 milioni e mezzo di euro fatta al San Raffaele di Milano”.

Il secondo reportage, dal titolo “Segnali di fumo”, è firmato da Giulio Valesini con la collaborazione di Elisa Bruno e Laura Nesi. Un comunicato Rai anticipa: “Dopo anni di lotta al fumo e diminuzione dei fatturati da sigarette tradizionali, le grandi aziende del settore hanno lanciato prodotti alternativi, tra cui quelli a tabacco riscaldato: gli HTP. Si assume nicotina ma senza combustione. All’apparenza gli HTP dovrebbero essere meno rischiosi per la salute, ma una relazione dell’Istituto Superiore di Sanità di cui Report è in possesso lo smentisce. Eppure l’Iqos di Philip Morris e gli HTP delle altre aziende sono sottoposti a una tassazione molto più favorevole delle sigarette tradizionali. Chi lo ha deciso? Perché? Report, insieme ad altri dodici media internazionali coordinati dal Consorzio di giornalismo investigativo OCCRP nel progetto “Blowing Unsmoke”, lo racconterà, anche chiedendo conto a quei centri di ricerca che dicono di combattere il fumo ma sono finanziati dalle industrie del tabacco”.

Il terzo e ultimo servizio, intitolato “Solidarietà limitata”, è di Bernardo Iovene. Un comunicato Rai specifica: “Con ordinanza della Protezione civile datata 29 marzo, il governo ha stanziato 400 milioni di euro per i comuni italiani per erogare buoni spesa in favore delle famiglie più bisognose. L’Anci ha fissato delle linee guida abbastanza generiche sull’uso dei buoni. Di fatto, ogni comune si è regolato un po’ come voleva. Il Comune di Ferrara ha inserito nei requisiti per chiedere il buono spesa l’obbligo della residenza, e ha dato priorità a chi ha la cittadinanza italiana o europea. Ultimi i cittadini extra-Ue, e solo con permesso di soggiorno di lungo periodo. Come se la sarà cavata chi è rimasto bloccato sul territorio comunale per il lockdown? E il Comune avrà speso per intero il fondo dello Stato?”.

Su Rete4 alle 21.25 ci sarà una nuova puntata di “Quarta Repubblica”, condotto da Nicola Porro.

Per chi preferisse vedere un film, su Italia1 alle 21.20 c’è “Emigratis”; su La7 alle 21.15 “Attrazione fatale”; su Cielo, canale in chiaro di Sky, alle 21.15 “Total recall – Atto di forza”; su La5 alle 21.10 “Rosamunde Pilcher: per amore e per passione”; su Iris alle 21 “Shining”; e su Italia2 alle 21.15 “Twister”.

Su Rai4 alle 21.20 l’appuntamento è con “Marvel’s Runaways”. I Runaways hanno lasciato le loro case dovendo cavarsela, senza i loro genitori, rimanendo uniti. Ma tra loro c’è una talpa del Pride che ora è alla ricerca dei ragazzi, inoltre il padre di Chase è stato ferito e Jonah ha in mente un piano diabolico per distruggere i Runaways.

Su Rai5 alle 21.15 verrà proposta l’ultima puntata de “L’altro ‘900”, dedicata a Curzio Malaparte, scrittore, giornalista, regista e autore del controverso romanzo ‘La pelle’. – con un programma di Isabella Donfrancesco e di Alessandra Urbani; letture Alessio Vassallo; produttore esecutivo Annalisa Proietti.

Su La7D alle 21.30 sarà la volta del telefilm “Joséphine, Ange Gardien”. Andrà in onda l’episodio “Un fratello per Ben”: Josephine deve aiutare Lazlo, un ragazzo di strada da solo a trovare una famiglia con un fratello. In tanti le dicono che è impossibile…

Da segnalare, infine, su Mediaset Extra alle 21.15 “Uno Bianca” e su Real Time alle 21.20 il docu-reality “Vite al limite”.

 

Questi sono i programmi previsti per stasera salvo variazioni dell’ultimo momento apportate dalle reti televisive.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.