BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parchi di Bergamo, ecco i nuovi orari e un’apertura “speciale”

Giardini aperti fino alle 20 e nuovo progetto alla Malpensata

Per assecondare il desiderio dei cittadini di godere sempre più delle aree verdi a loro disposizione, l’Amministrazione comunale ha deciso di prolungarne l’apertura dei parchi cittadini che, a partire da martedì 26 maggio, sarà dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Si raccomanda il rispetto assoluto delle norme di comportamento già note circa il divieto di assembramento, il rispetto del distanziamento sociale anche sulle panchine e l’obbligo dell’uso della mascherina protettiva naso/bocca.

Rimangono ancora chiuse le aree giochi, per le quali il Comune sta verificando le modalità con cui ottemperare all’obbligo, previsto dall’allegato 8 del DPCM del 17 maggio 2020, di sanificare le diverse attrezzature con una pulizia approfondita e frequente, almeno giornaliera, delle superfici più toccate; e, per ragioni di sicurezza, le aree per i cani che comunque possono essere condotti in passeggiata nei parchi e nei giardini, secondo le regole già contenute nei regolamenti comunali di Polizia urbana.

Grazie ad una convenzione tra Comune di Bergamo e Associazione di Quartiere QuxQu, dal 26 maggio a fine luglio riapre anche il Parco “Ermanno Olmi” della Malpensata.

Il progetto sperimentale “Un Parco per i Bambini”, di cui si fa carico l’Associazione insieme alla Parrocchia Santa Croce, prevede un accesso contingentato di minori di 14 anni con accompagnatore per tre pomeriggi alla settimana, nelle giornate di martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 15,30 alle ore 18,30.

L’ingresso, controllato da alcuni volontari muniti di cartellino di riconoscimento, avverrà esclusivamente dal cancello posto all’angolo tra via Don Bosco e via Mozart e la frequentazione dell’area sarà subordinata alle stesse regole di sicurezza in vigore per gli altri parchi cittadini.

“Abbiamo accolto con grande interesse la proposta di riapertura del Parco Olmi fatta dall’Associazione di quartiere QuxQu – dichiara l’assessora al verde pubblico Marzia Marchesi – perché rappresenta un’esperienza capace di creare relazioni positive tra i cittadini, sviluppare e diffondere il concetto di condivisione e gestione comune del patrimonio pubblico, sensibilizzare all’educazione di cittadinanza, consegnare alla città una visione nuova di quartiere come luogo di azioni ed esperienze condivise”.

“Desidero ringraziare – conclude l’assessora Marchesi – la Consigliera comunale Oriana Ruzzini, il ‘Comitato per il Parco’ di cui fanno parte, oltre all’Associazione QuxQu, esponenti della Rete sociale, alcuni operatori di BergamoXBergamo e genitori di bambini che frequentano la scuola materna parrocchiale, per aver promosso con entusiasmo l’iniziativa che li vede destinatari ma soprattutto protagonisti attivi”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.