BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Martina: “Gallera prenda atto di non essere all’altezza del ruolo che ricopre”

"Non è una questione ideologica - spiega - perché quando c'è stato da lavorare insieme l'abbiamo fatto, ma non si può affrontare questa situazione con tale faciloneria. Il suo è uno schiaffo ai lombardi".

Al Fatto Quotidiano il parlamentare di Bergamo ed ex segretario del Pd Maurizio Martina affida le proprie considerazioni (negative) sull’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera dopo l’ultima gaffe sul fatto che servano due persone infette per contagiarne una visto che l’indice Rt è 0,51. “Non è una questione ideologica – spiega – perché quando c’è stato da lavorare insieme l’abbiamo fatto, ma non si può affrontare questa situazione con tale faciloneria. Il suo è uno schiaffo ai lombardi”.

L’ex ministro alle Politiche agricole pensa a tutti i lombardi con particolare attenzione a quella che è stata la zona più colpita dalla pandemia, la terra bergamasca: “L’assessore è riuscito a dire che ‘solo il 58% è positivo ai test sierologici  e quindi la situazione è molto meno allarmante di quanto si pensi’. Cosa deve succedere ancora per avere un  assessore capace di pesare le parole vista la responsabilità che ha?”.

E conclude invitando il titolare della sanità lombarda a “prendere atto di non essere all’altezza del ruolo che ricopre”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da traveller67

    Martina chi????????

  2. Scritto da Bignoca

    L’attacco politico alla Lombardia procede senza sosta. E guarda caso arriva solo da esponenti dei partiti di governo. Stavolta Martina critica chi ha lavorato anche 20 ore al giorno per affrontare una “bomba atomica” che gli è scoppiata in casa, senza il minimo rispetto. Si arrampica sui vetri usando una frase forse poco felice fatta solo per spiegare meglio un concetto. Patetico e vergognoso. Giù le mani dalla Lombardia.