BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Buono e profumato, il basilico bergamasco: usalo per i filetti di trota in crosta

Per la propria spesa dal fruttivendolo o dall'ambulante di fiducia si può trovare fresco, buono e profumato, contando su un'abbondante disponibilità con origine locale

È il basilico il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si può trovare fresco, buono e profumato, contando su un’abbondante disponibilità con origine locale.

In termini di qualità non ha nulla da invidiare al più rinomato basilico ligure: viene offerto con una filiera distributiva corta e in grado di garantire la massima freschezza.

Dotato di svariate proprietà per la salute e il benessere, contiene potassio, ferro, fosforo, calcio, magnesio e vitamina A. Grazie alla sua composizione, è alleato dell’apparato cardiocircolatorio aiutando a migliorare il flusso sanguigno e a diminuire il rischio di irregolarità del battito cardiaco. Inoltre, facilita la digestione e stimola l’appetito, rafforza il sistema nervoso ed è utile nei casi di asma, bronchiti e tosse.

In cucina può essere utilizzato per insaporire primi e secondi piatti, ma anche bruschette e tartine. La specialità è il pesto, gustoso condimento dall’inconfondibile sapore.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si evidenzia un aumento della disponibilità di albicocche. Il raccolto italiano sta sostituendo quello spagnolo e, con il susseguirsi del cambiamento varietale, man mano migliorano il sapore e la qualità.

Per le ciliegie siamo i un momento in cui l’offerta non è particolarmente pregiata perchè si trovano varietà a polpa tenera, precoci, ma in termini assoluti la qualità è medio-alta.

Verso il fine-settimana si è cominciato a vedere una timida offerta di tipologie a polpa più dura, provenienti soprattutto dalla Puglia, ma presto arriveranno anche i primi approvvigionamenti con polpa più consistente dalle regioni dell’Italia centro-settentrionale come Emilia Romagna e Veneto.

Il mercato delle fragole risulta fortemente diversificato a seconda dell’areale produttivo. Siamo ormai alla conclusione della campagna della Candonga della Basilicata e gli ultimi arrivi infatti non riescono a spuntare prezzi rilevanti, mentre sono diverse le quotazioni di quelle originarie da Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Da qui giungono varietà più tardive contraddistinte da un livello qualitativo e prezzi superiori.

Si intensifica l’offerta di pesche e nettarine. Anche in questo caso la quota di mercato italiana, soprattutto pugliese e campana, inizia a incidere maggiormente sull’equilibrio globale. La forbice di prezzi è ampia e si registra un graduale miglioramento della qualità in funzione dell’aumento dei volumi disponibili.

Per i meloni si è ridotta l’offerta siciliana ed è cominciata quella mantovana ma non è ancora insistente, quindi il prezzo è leggermente aumentato.

Si scorge una timida offerta di lamponi, ribes e ciliegie della produzione locale, mentre aumenta la presenza delle angurie. Per queste ultime l’attenzione del consumatore non è ancora particolarmente incisiva anche perché i prezzi per un prodotto di queste dimensioni e di questo peso rimangono superiori alle aspettative.

Cambiano gli areali produttivi dei cavolfiori, per i quali si può contare sul raccolto locale o del centro-nord Italia. I consumi, come per tutte le verdure da far cuocere, sono in contrazione. Al tempo stesso, aumenta la disponibilità dei fagiolini di tipo Boby e a giorni si aspetta l’arrivo del prodotto del territorio.

Si annota un rapporto qualità-prezzo particolarmente buono per le patate novelle: al momento Puglia e Sicilia sono le regioni nazionali che ne offrono di più ma ci sono anche quelle egiziane e spagnole, che commercialmente hanno un valore inferiore.

Per concludere, rimane conveniente il pomodoro a grappolo olandese mentre cresce di pochi centesimi il valore di mercato delle zucchine.

Da annotare, infine, che il Mercato Ortofrutticolo di Bergamo ha prorogato la chiusura dell’attività di vendita al pubblico nelle giornate di sabato fino a nuove disposizioni. Resta sempre attivo, invece, per la clientela specializzata, quella di fruttivendoli e ambulanti.

Tutto il territorio provinciale è ben servito da negozi specializzati e da mercati settimanali, alcuni dei quali si svolgono proprio il sabato mattina, dove la clientela può ritrovare la qualità e la freschezza dell’ortofrutta distribuita dal Mercato.

Rimane garantita la possibilità di accedere al mercato ortofrutticolo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11, momenti durante i quali i flussi dei clienti privati risultano ben gestibili.

Da sabato 23 maggio, invece, ha riaperto il mercato avicunicolo, con espositori di animali da cortile, generi alimentari del territorio e non, espositori di attrezzature zootecniche e per la manutenzione del verde, con accessi contingentati in rispetto delle regole anti-contagio per contrastare la pandemia del Coronavirus.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA 
a cura di DonnaModerna

filetti trota

Filetti di trota in crosta di basilico

Ingredienti per 4 persone

6 cucchiai olio di oliva extravergine

6 fette pancarre’

4 trota salmonata filetto

q.b. basilico

q.b. patata

q.b. insalata verde

q.b. sale

q.b. pepe

Procedimento

1) Elimina la crosta dal pane e poi frulla la mollica con le foglie di basilico. Aggiungi l’olio e mescola (ci vuole 1 minuto).

2) Scotta i filetti di trota da entrambi i lati in una padella antiaderente unta con un filo d’olio (impieghi 1 minuto in tutto).

3) Disponi i filetti sulla placca rivestita di carta forno, con la pelle rivolta verso il basso. Regola di sale e di pepe (1 minuto).

4) Cospargi i filetti col composto e schiaccialo; mettili in forno a 200° per 5 minuti.

5) Servi accompagnando con insalata o patate.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.