Quantcast
Scanzorosciate, al via la spesa solidale per le famiglie in difficoltà - BergamoNews
L'iniziativa

Scanzorosciate, al via la spesa solidale per le famiglie in difficoltà

Ha preso il via "Missione Bergamo", il progetto promosso da Missione Calcutta Onlus in Italia per aiutare le famiglie in difficoltà economica dopo il Covid-19

Ha preso il via la prima iniziativa di “Missione Bergamo“, il progetto promosso da Missione Calcutta Onlus in Italia per aiutare le famiglie in difficoltà economica dopo il Covid-19. Inizia da Bergamo, il territorio più colpito dalla pandemia del Coronavirus e dalle sue conseguenze economiche.

Il primo step si svolge a Scanzorosciate, che da 30 anni è la casa di Missione Calcutta Onlus. Da sabato 23 maggio è cominciata “Offro io”, raccolta di cibo per aiutare le famiglie di Scanzorosciate in difficoltà.

Per contribuire basta recarsi al supermercato U2 di via monte Negrone, aggiungere alla propria spesa qualche prodotto a lunga conservazione e riporlo negli appositi carrelli. La “spesa solidale” verrà distribuita dal Centro Ascolto Caritas di Scanzorosciate e dai volontari dell’associazione.

leggi anche
missione calcutta onlus tshirt
Missione calcutta onlus
“La mia Bergamo”: una maglietta per i bergamaschi in difficoltà post Covid
palmolive missione calcutta
Da missione calcutta
Per bergamaschi in difficoltà donate 25 tonnellate di prodotti per l’igiene
tari
Tari
Scanzorosciate, tassa rifiuti ridotta per commercianti, artigiani e studi professionali
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it