BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Omicidio di Marisa a Curno, in appello confermato ergastolo al marito

Il 37enne Ezzedine Arjoun è reo confesso del delitto della 25enne Marisa Sartori, la sera del 2 febbraio 2019

La Corte di Appello di Brescia venerdì 22 maggio ha confermato l’ergastolo Ezzedine Arjoun, reo confesso del delitto della moglie 25enne Marisa Sartori, la sera del 2 febbraio 2019 a Curno.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini del pubblico ministero Fabrizio Gaverini, il 37enne Arjoun quella sera avrebbe atteso per ore l’arrivo della coniuge, che voleva separarsi da lui, e della sorella nei garage della palazzina di via IV novembre, dopo essersi procurato l’arma del delitto, un coltello da cucina con lama da 13 centimetri.

Otto i fendenti inferti a Marisa, colpita violentemente al torace, all’addome, al braccio destro e alla gamba sinistra, che l’hanno portata alla morte per anemia metaemorragica acuta fatale. La ragazza l’aveva denunciato qualche giorno prima del delitto perché si sentiva perseguitata da lui.

Nella colluttazione era rimasta ferita in modo grave anche la sorella della vittima, la 22enne Deborha, colpita sotto al seno sinistro e all’addome.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.