BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, test sierologici sui cittadini: a Bergamo il 58% è positivo

Oltre 10mila quelli effettuati sugli operatori sanitari: positivo il 29,6%

Ats Bergamo ha diffuso gli esiti dei 16.853 test sierologici effettuati in provincia dallo scorso 23 aprile al 20 maggio.

Sono complessivamente 6.367 i test effettuati sui cittadini: di questi 3.710 positivi, ovvero il 58,3%. Altri 2.275 negativi (35,7%) e 382 dubbi (6%).

Un dato riportato anche dall’assessore regionale Giulio Gallera, che ha fatto sapere come a Pavia la percentuale di positivi si attesti al 41%, in Valpadana 38%, a Brescia 35% e a Milano 18,4%. “Gli esiti dei prelievi ematici effettuati sugli operatori sanitari – ha spiegato – fornisce un valore medio di positività pari al 13,5%”.

Sempre a Bergamo, sono invece 10.486 i test sierologici che hanno riguardato gli operatori sanitari: 3.105 positivi (29,6%), 6.893 negativi (65,7%) e 488 dubbi (4,7%).

Le tabelle

dati test sierologici

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Piero Bellavita

    Nel leggere i dati pubblicati oggi 23 maggio c’è qualcosa che non mi convince. Dagli esami sierologici fatti da Habilita risulta che su 6191 campioni testati 2112 (34%) sono risultati positivi e qui ci siamo. A 365 di questi è stato fatto il tampone e 77 (21%) sono risultati positivi . Per estrapolazione se facessimo il tampone a tutti i 110.000 abitanti di Bergamo dovremmo trovare il 34% di positivi cioè 37.400 abitanti, se il 21% di questi risultasse positivo al tampone ci sarebbero 7854 bergamaschi ancora in grado di infettare, circa il 7% della popolazione. Quindi intorno a noi ci sarebbe una persona ogni 14 in grado di infettare. Se fosse così dovremmo ancora chiuderci in casa.