Vandalizzato il nuovo treno Caravaggio - BergamoNews

La Foto notizia di BergamoNews

La denuncia

Vandalizzato il nuovo treno Caravaggio

“Personaggi incivili hanno vandalizzato il nuovo treno Caravaggio con scritte e scarabocchi. Desolante vedere come ci siano ancora persone che brutalizzano beni pubblici. Imbrattare un treno, oltretutto nuovo, è un’azione senza senso che procura danni alla comunità. Basti pensare che Trenord nel 2019 è stata costretta a spendere 1,5 milioni di euro per rimuovere 253mila metri quadrati di graffiti”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, commentando il vandalismo di cui è stato oggetto il treno Caravaggio in servizio sulla linea Milano-Como.

leggi anche
  • I dati
    Coronavirus, a Bergamo 12.681 contagiati: +48 nell’ultimo giorno
    medico coronavirus foto Santimone
  • Aeroporto
    Giovanni Sanga nominato presidente di Sacbo
    Giovanni Sanga
  • L'appello
    Folla in fiera per i tamponi, Ats: “In troppi in anticipo, così si crea assembramento”
    Tamponi in fiera
  • L'intervento
    Reimpiantato un dito a bimba bergamasca di 18 mesi: aveva rischiato di amputarselo
    reimpianto dito bimba 18 mesi
  • Valle brembana
    Dossena, l’auto elettrica del car sharing col vetro sfondato: l’amarezza del sindaco
    Auto elettrica danneggiata a Dossena
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it