BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rispetto delle norme e più spazi: arrivano sensi unici sulla Corsarola e in via Pignolo

In città alta una sola direzione di marcia in via Colleoni, tra piazza Mascheroni e piazza Vecchia: in via Pignolo nuovo semaforo con sbocco su via Verdi.

Da un lato il rispetto delle norme anti-contagio, per evitare scene di affollamenti come quelle immortalate domenica 17 maggio, e dall’altro maggiore sicurezza e più spazi a disposizione dei pubblici esercizi che volessero sfruttare le recenti facilitazioni pro-dehors messe in campo dal Comune di Bergamo.

Sono questi gli obiettivi di due ordinanze emesse giovedì da Palazzo Frizzoni, che riguardano rispettivamente la Corsarola di Città Alta e il tratto di via Pignolo compreso tra piazzetta Santo Spirito e via Verdi.

La prima è una diretta conseguenza delle immagini viste nel weekend appena passato, con tantissimi cittadini concentrati lungo via Colleoni, alcuni purtroppo anche con la mascherina abbassata.

Scene “non compatibili con le misure di prevenzione” e il Comune di Bergamo ha così deciso di sperimentare il senso unico lungo via Colleoni, da largo Colle Aperto fino a piazza Vecchia, andando in direzione di via Gombito.

“Lungo il percorso avremo agenti di polizia locale e volontari a presidio dei punti strategici, ma anche per distribuire alle persone delle apposite cartine di città alta con tutte le indicazioni dei percorsi alternativi a quello classico – spiega il sindaco Giorgio GoriNon sarà una presenza finalizzata alla sanzione, ma sarà educativa per tutti, da chi passeggia agli esercenti. Abbiamo già posizionato una segnaletica verticale molto esplicita: vedremo come andrà, rispetto a settimana scorsa ci saranno i bar aperti ma crediamo che con questo dispositivo riusciremo a decongestionare quel tratto”.

Il senso unico debutterà sabato 23, dalle 11 alle 23, e verrà replicato domenica dalle 11 alle 21: lunedì verrà poi tracciato un bilancio, per valutarne l’estensione.

Nessun senso unico, invece, da via Gombito a scendere, mentre i residenti nelle ztl del centro storico potranno comunque muoversi liberamente: “Per tutti gli altri sarà anche una bella occasione per scoprire percorsi alternativi, poco battuti ma comunque suggestivi”, ha concluso il sindaco Gori.

La mappa del senso unico pedonale in città alta: in verde i presidi di polizia locale
mappa senso unico corsarola

La seconda ordinanza, relativa a via Pignolo, diventerà invece operativa una volta terminati i lavori in corso (venerdì o lunedì): le barriere fisiche che oggi delimitano l’incrocio con via Verdi e via San Giovanni saranno rimosse e sostituite da un semaforo “intelligente”, capace tramite un sensore di rilevare la presenza di vetture e di far scattare la luce verde solo all’occorrenza, per non incidere troppo su un’arteria nevralgica della città.

“Era una richiesta emersa da diverse interlocuzioni con i residenti del quartiere e un punto del nostro programma elettorale – ricorda l’assessore alla Mobilità Stefano ZenoniIl semaforo intelligente è stato pensato per non creare disagi lungo via Verdi, dato che la zona rimane Ztl 0-24 e i veicoli in uscita non saranno molti. Poi si era creato anche un problema di sicurezza, con i mezzi di soccorso o i furgoni per le operazioni di carico-scarico che faticavano a manovrare per invertire la marcia ed erano costretti a una lunga retromarcia fino a piazzetta Santo Spirito, in condizioni ancora più complicate in particolari giorni della settimana. Ma andava cambiato anche per il comportamento degli automobilisti, soliti effettuare una svolta a sinistra un po’ troppo stretta da via Tasso e a percorrere il tratto in discesa di via Pignolo a velocità un po’ sostenuta, con incroci spesso pericolosi”.

Il nuovo senso unico in uscita su via Verdi (per il quale fanno eccezione le bici, che potranno continuare a percorrerlo in entrambe le direzioni) consentirà però anche ai pubblici esercizi di quel tratto di pensare a un possibile dehor, sfruttando le facilitazioni messe in campo dal Comune per aiutare i commercianti a ripartire dopo l’emergenza Covid.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.