Giovanni Sanga nominato presidente di Sacbo - BergamoNews
Aeroporto

Giovanni Sanga nominato presidente di Sacbo

Il Consiglio di Amministrazione di Sacbo, la società che gestisce l'aeroporto "Il Caravaggio" di Orio al Serio, ha attribuito i poteri al presidente Giovanni Sanga e ai vicepresidenti Andrea Moltrasio e Yvonne Messi.

Il Consiglio di Amministrazione di Sacbo, la società che gestisce l’aeroporto “Il Caravaggio” di Orio al Serio, nominato nell’assemblea del 14 maggio scorso
per il triennio 2020-2022, ha attribuito i poteri al presidente Giovanni Sanga e ai vicepresidenti Andrea Moltrasio e Yvonne Messi.

Il nuovo consiglio di amministrazione di Sacbo è formato da: Giovanni Sanga, Gianpietro Benigni, Fabio Bombardieri, Gianpietro Borghini, Roberto Callieri, Giovanni Paolo Malvestiti, Yvonne Messi, Andrea Moltrasio, Laura Pascotto e Gianni Scarfone.

leggi anche
  • L'intervista
    L’aeroporto di Bergamo riparte, Sanga: “Al lavoro per mettere in sicurezza i futuri passeggeri”
    aeroporto sanga
  • Con effetto immediato
    L’aeroporto di Bergamo riaperto ai voli passeggeri
    Arrivano altri medici all'aeroporto di Orio
  • Aeroporto
    Sacbo, ufficiali le nomine del nuovo Cda: ricavi in crescita a 165,4 milioni nel 2019
    aeroporto bergamo orio
  • La richiesta
    Sacbo, Tremaglia: “Presidente sia figura dall’alto valore professionale”
    aeroporto
  • La denuncia
    Vandalizzato il nuovo treno Caravaggio
    caravaggio treno vandali
  • Nelle file del pd
    Maurizio Martina esce, alla Camera entra Giovanni Sanga
    Generico gennaio 2021
  • Il documento
    Aeroporto, i sindaci del Tavolo unanimi: “La leadership resti pubblica e vicina al territorio”
    sanga orio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it