BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalmine, raptus omicida in casa: Giovanna Gamba uccisa con 20 coltellate fotogallery video

Il figlio della 60enne, con problemi psichiatrici, è in stato di arresto all'ospedale di Bergamo. La lama trovata conficcata nell'occhio sinistro della donna

Una donna riversa sul pavimento della cucina, in un lago di sangue e con un coltello conficcato nell’occhio sinistro. È la scena che si è presentata agli agenti della polizia locale di Dalmine che venerdì mattina intorno alle undici e mezza sono intervenuti in una palazzina al civico 4 di via Gardenie, nella frazione di Sforzatica Sant’Andrea.

Dalmine, donna senza vita in casa: arrestato il figlio

Prima di trovare il cadavere di Giovanna Gamba, 60 anni, all’interno dell’appartamento al terzo piano, i vigili avevano dovuto bloccare, a fatica, il figlio Marco Lodetti, 33 anni, che al loro arrivo era sceso di corsa e li aveva aggrediti nel tentativo di scappare. Per fermare il ragazzo, in cura per problemi psichiatrici, sono intervenuti in quattro, considerato anche il suo fisico imponente.

Il prato dove gli agenti hanno bloccato, a fatica, il giovane
Dalmine, donna senza vita in casa: arrestato il figlio

La richiesta d’intervento era partita poco prima da una famiglia che abita nell’abitazione a fianco a quella in cui si è consumato l’omicidio. Avevano sentito urla confusionarie di Marco, anche con riferimenti luciferini.

Quando la pattuglia coordinata dal comandante Aniello Amatruda è arrivata sul posto, Lodetti si è affacciato al balcone e dopo aver inveito contro di loro è uscito di casa per scappare. Prima di raggiungere il piano terra ha bussato in modo energico a diverse porte del palazzo, ma nessuno dei vicini gli ha aperto. Così è sceso in cortile e si è trovato di fronte la polizia locale, che dopo attimi di tensione l’ha bloccato a terra sul prato del giardino.

Dalmine, donna senza vita in casa: arrestato il figlio

Nel frattempo era tornato dal lavoro suo fratello Mattia, che preoccupato ha detto agli agenti che in casa c’era anche la madre Giovanna, vedova da molti anni. Due operatori sono saliti al terzo piano, trovando la porta aperta e la donna a terra, uccisa con una ventina di coltellate al petto, al collo e quella fatale sferrata nell’occhio sinistro in cui è rimasta la lama. Inutile l’intervento dell’ambulanza del 118, con i sanitari che hanno potuto solo constatare il decesso della 60enne, che da quando era in pensione si dedicava totalmente a Marco.

Il presunto omicida, in preda a un forte stato di agitazione, è stato sedato e condotto all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove è piantonato in stato di arresto con l’accusa di omicidio volontario, lesioni e resistenza.

In via Gardenia sono arrivati anche i carabinieri di Dalmine e Treviglio, con i colleghi del reparto scientifico di Bergamo, che hanno effettuato gli accertamenti per ricostruire come sono andate le cose in quella casa.

Dalmine, donna senza vita in casa: arrestato il figlio

Al pubblico ministero Giancarlo Mancusi rimangono pochi dubbi. All’origine dell’omicidio della donna ci sarebbe un acceso litigio per motivi futili culminato nel raptus del figlio, che non aveva precedenti ed era in cura per problemi psichiatrici. L’arma del delitto è il coltello da cucina lungo circa dieci centimetri trovato conficcato nell’occhio della vittima.

Non risultano precedenti a carico di Marco Lodetti. I vicini però hanno raccontato di discussioni frequenti e animate con la madre, soprattutto negli ultimi tempi. Sul cadavere di Giovanna Gamba, molto legata a quel figlio che l’avrebbe uccisa, è stata disposta l’autopsia.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.