BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

San Pellegrino: un’area pedonale permanente per la fase 2?

L’amministrazione comunale vuole aiutare le attività nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, pensando ad un aumento degli spazi aperti disponibili e l’installazione di strutture provvisorie e dehors.

Più informazioni su

San Pellegrino Terme pensa alla fase 2, in vista dell’estate. L’amministrazione comunale ha contattato i commercianti del paese per proporre un aumento degli spazi aperti disponibili, in modo da permettere una miglior riorganizzazione in vista della riapertura dei negozi, in particolare per quelli presenti lungo viale Papa Giovanni XXIII.

“Per venire incontro ai pubblici esercizi, abbiamo valutato di mettere a disposizione, dove sia possibile, ulteriori spazi di suolo pubblico per cercare di recuperare quanto viene meno a causa dell’osservanza delle disposizioni di sicurezza” – spiega Stefano Tassis, assessore al turismo della cittadina brembana.

Negli spazi messi a disposizione ai commercianti verrebbe concessa, in forma straordinaria e gratuita, l’installazione provvisoria di strutture esterne e dehors, per l’accoglienza dei clienti e l’esposizione di prodotti, “in modo da permettere maggior sicurezza sia ai lavoratori che ai clienti, evitando di creare assembramenti”.

In quest’ottica, guardando soprattutto al periodo estivo, il comune sta pensando a una chiusura straordinaria del viale Papa Giovanni XXIII, dal primo giugno al 31 agosto, quando la sede stradale potrà diventare un’oasi per abitanti e turisti, con la realizzazione di un arredo urbano temporaneo, attraverso l’installazione di nuovi spazi verdi e sedute.

Nel discutere la proposta, i commercianti si sono mostrati dubbiosi in modo particolare rispetto all’annoso problema dei parcheggi, anche perché, con questa iniziativa, verrebbero a mancare i posti auto immediatamente adiacenti ai negozi. “In questo senso, nel mese di maggio, verranno messi a disposizione un centinaio di nuovi posti auto – spiega Tassis, – una ventina in via Fratelli Calvi  e altri lungo viale Belotti, istituendo un senso unico in discesa. I parcheggi saranno gestiti a disco orario con sosta di due ore dalle 8 alle 20”.

san pellegrino teme centro nostra

Soluzione ancora sulla carta, che però non convince per nulla i commercianti: “Stiamo vivendo una situazione drammatica da mesi ormai, una chiusura della strada principale per  altri 3 mesi ci spaventa – commenta Luigi Milesi, titolare dell’hotel ristorante Bigio – Potremmo pensare ad una prova durante i fine settimana, ma per un periodo di tempo così ampio e senza nessuno studio preliminare, ci sembra un azzardo. Senza contare che in questo modo viene a mancare tutta una clientela “di passaggio” che sale verso l’alta Valle Brembana. Nella situazione attuale, non possiamo permetterci il rischio, stiamo parlando della sopravvivenza di molti posti di lavoro”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.