Alzano, allagamenti e dissesti dopo la bomba d'acqua: "Prudenza" - BergamoNews
Valseriana

Alzano, allagamenti e dissesti dopo la bomba d’acqua: “Prudenza”

L'invito del Comune dopo le forti ed intense piogge nella notte: attenzione soprattutto lungo le strade montane

Il Comune di Alzano Lombardo invita alla prudenza dopo le forti ed intense piogge che nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 maggio hanno creato allagamenti e dissesti soprattutto nella valle della Nesa.

In via dei Corni è stato divelto un tratto di asfalto, probabilmente a causa dell’otturazione del tombotto che ha causato il riversamento delle acque su via Meer. L’amministrazione fa sapere che sono già stati avviati i lavori di sistemazione.

Problemi anche in via Ghilardi, via Grumello e via Grumasone, oltre a detriti e fango lungo la strada del Monte di Nese e Olera.

A tenere monitorata la situazione ci sono polizia locale, tecnici comunali, protezione civile e operai.

“Chiediamo massima prudenza sulle strade e velocità moderate, soprattutto lungo le strade montane – spiega il Comune -. Chiediamo di segnalare immediatamente eventuali dissesti o pericoli alla polizia locale 340/063.0110 o 340/063.0111 o al 112”.

leggi anche
  • Alzano lombardo
    Alluvione valle della Nesa, il sindaco: “Come se non bastassero le difficoltà che stiamo vivendo”
    alzano lombardo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it