Gemellaggio scolastico Telgate-Baotou: i bimbi cinesi doneranno anche mascherine - BergamoNews
L'iniziativa

Gemellaggio scolastico Telgate-Baotou: i bimbi cinesi doneranno anche mascherine

La cittadina della Mongolia Interna al momento è senza contagi e gli studenti sono già rientrati in classe: lo scambio culturale è iniziato mercoledì 13 maggio.

Sono circa 7.500 i chilometri in linea d’aria che separano Telgate e la città di Baotou, la più grande della regione autonoma della Mongolia Interna, in Cina, con più di due milioni e mezzo di abitanti.

Ed è qui, nel distretto di Donghe, che sorge la Gongyuan Road Primary School, istituto all’avanguardia nell’educazione scolastica in Cina che da mercoledì 13 maggio ha avviato un gemellaggio con la scuola primaria di Telgate Clementina Brevi. 

Un’iniziativa resa possibile grazie all’intermediazione dell’imprenditore e promotore della cultura cinese in Italia Mario Chen e all’impegno del sindaco di Telgate Fabrizio Sala. 

“Circa un mese fa, in piena emergenza, mi era stata sottoposta questa possibilità – spiega Nicoletta Bassi, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Grumello del Monte – C’era l’opportunità di realizzare uno scambio culturale e la volontà della scuola della Mongolia Interna di aiutarci con l’invio di mascherine. Era un periodo particolare, dove il reperimento dei dispositivi di protezione individuale non era affatto semplice, e il progetto mi è piaciuto: così abbiamo iniziato a organizzare la cosa”. 

Un’iniziativa che, prima di tutto, doveva essere approvata dal Consiglio d’Istituto e dalla referente del plesso di Telgate Cristina Busetti: passaggi istituzionali dove il benestare è stato unanime.

“L’idea del gemellaggio ci è sembrata subito interessante – continua Bassi – Così abbiamo stabilito i primi contatti e mercoledì mattina abbiamo avuto l’opportunità di vederci in videoconferenza: collegati con me e Cristina Busetti, c’erano gli studenti di una classe, tutti con mascherina e a distanza, molto ordinati e disciplinati, e la loro vice preside”. 

Grazie alla presenza di un interprete, le due scuole si sono presentate e hanno stabilito un primo, prezioso, contatto: “Ho notato grande interesse – sottolinea la dirigente scolastica – Tra le altre cose ci hanno parlato del loro rientro a scuola e di come nella loro regione i contagi si siano azzerati: alle loro spalle un bello striscione dedicato a noi di Telgate”. 

Alla primaria Clementina Brevi le videolezioni e la didattica a distanza sono state attivate da subito e, quando ci sarà la possibilità, grazie a questa esperienza sarà ancora più facile comunicare con i pari età cinesi: “La nostra scuole è sempre aperta a queste forme di amicizia – conclude Nicoletta Bassi – Ringrazio davvero il sindaco Sala e il signor Chen per averci coinvolto in questa iniziativa e la referente di plesso per la sua immediata ed entusiasta disponibilità”. 

leggi anche
  • Le mappe
    Studio dell’Università: a Bergamo si è abbassata l’età dei contagiati dal Covid
    Mappe contagi
  • Comune per comune
    Mascherine: 750mila in arrivo ai comuni bergamaschi, ecco quali
    mascherine
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it