BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Martina e Carnevali: “200 milioni alle province più colpite, a Bergamo oltre 68 milioni”

L'annuncio dei due onorevoli bergamaschi del Pd: "Risorse molto importanti che potranno essere spese liberamente dai comuni per rafforzare i servizi locali alle persone, alle famiglie e alle imprese"

“Un atto concreto e decisivo”. Lo definiscono così Maurizio Martina ed Elena Carnevali, deputati Pd, il contributo straordinario che porterà nei comuni di Bergamo e provincia più di 68 milioni di euro da destinare alle famiglie, alle imprese e alle persone in difficoltà: “È stata accolta dal Governo nel decreto approvato mercoledì 13 maggio la proposta che dai primi di aprile abbiamo avanzato insieme ai deputati Pd delle cinque province più colpite dall’epidemia di Covid-19 (Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Piacenza) per un contributo straordinario dello Stato a tutti i 667 comuni delle terre interessate”.

“Ai comuni della nostra provincia andranno 68.445.000 euro (a titolo di esempi alla città di Bergamo circa 7 milioni e 400mila euro, a Treviglio 1 milione e 850mila euro, a Seriate 1 milione e 550mila euro, ad Albino 1 milione di euro, ad Alzano 830mila euro, a Nembro 700mila euro, ai comuni della Valle Brembana circa 4 milioni di euro, ai comuni della Valle Seriana nel complesso circa 9milioni di euro) – spiegano Martina e Carnevali -. Si tratta di un intervento energico e di risorse molto importanti che potranno essere spese liberamente dai comuni per rafforzare i servizi locali alle persone, alle famiglie e alle imprese”.

“Ringraziamo il premier Conte, il ministro Gualtieri e in particolare il viceministro Antonio Misiani, nostro conterraneo, per avere seguito da subito con noi questa proposta nel provvedimento, fondamentale per la ripartenza del Paese. Lasciamo ad altre forze politiche – continuano – la polemica inutile e sterile, smentita dai fatti. Per noi si tratta di un passo concreto che si aggiunge agli altri interventi decisivi per sostenere le persone, le famiglie, le imprese e i territori. Siamo convinti che anche con queste risorse aggiuntive il nostro territorio possa fare fronte, unito, alla nuova fase che si è aperta e che deve tutti vederci impegnati a ricostruire fiducia e coesione nelle comunità e sostenere il rilancio della bergamasca”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.