Quantcast
Bergamo, nel piano di rilancio post Covid anche drive-in e più piste ciclabili - BergamoNews
Dal comune

Bergamo, nel piano di rilancio post Covid anche drive-in e più piste ciclabili

Il progetto, di una trentina di pagine, riguarda diversi ambiti e tocca molti settori: dal turismo al commercio, passando per la mobilità e la cultura

Bergamo 2020, strategia di rilancio e di adattamento. È questo il titolo del piano preparato dalla giunta comunale per far ripartire la città dalla Fase 2 in avanti.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL PIANO COMPLETO

Il progetto, di 37 pagine, riguarda diversi ambiti e tocca molti settori: dal turismo al commercio, passando per la mobilità e la cultura. Comprese alcune proposte suggestive, come quella di realizzare drive-in, i cinema all’aperto in voga negli anni Cinquanta e Sessanta.

“Sarà condiviso con la maggioranza, con la minoranza e poi con i cittadini – ha detto il sindaco Giorgio Gori – per coinvolgere tutti. Vogliamo massima partecipazione ma allo stesso tempo massima velocità. Perché molte di queste cose devono partire subito”.

Misure e idee da sviluppare in vista dell’imminente riapertura dei negozi e poi di bar e ristoranti, ma soprattutto in vista dell’estate e del primo settembre: “Sarà quella la data più importante – ha spiegato Gori – perché sarà tutto riaperto, scuole comprese”.

La necessità di convivere nei prossimi mesi con il coronavirus – si legge nell’introduzione del documento – , oltre conseguenze della lunga sospensione di tante attività produttive, chiama l’Amministrazione comunale di Bergamo alla responsabilità di elaborare una strategia articolata, che abbraccia tutti gli ambiti della vita cittadina.

Si tratta da un lato di mettere a punto una serie di scelte volte al “recupero” di ciò che stato danneggiato dal lockdown, e dall’altro di immaginare un forte cambi vita quotidiana, radicalmente impattati tutelare la salute dei cittadini e di evitare una nuova diffusione dell’epidemia.

Siamo chiamati a cambiare il nostro città. Ovviamente molte decisioni deriveranno dalle istituzioni nazionali e regionali, per le rispettive competenze, ma già sappiamo che anche a livello locale sarà necessario riprogettare così da comporre una “nuova normalità” segnata dalla coabitazione col virus.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
e-bike
Nuovo bando europeo
Il Comune di Bergamo sperimenterà e-bike per il trasporto di persone con disabilità
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI