Quantcast
Le imprese ultracentenarie della Dea raccolte in un sito: nasce AtalantaStory - BergamoNews
L'iniziativa

Le imprese ultracentenarie della Dea raccolte in un sito: nasce AtalantaStory

È un sito fatto di passione e memoria quello creato da Paolo Frugoni, che racconta con aneddoti e immagini storiche i ricordi legati al club bergamasco

Ci sono le partite del giorno, i match storici, un settore dedicato ai giocatori passati a Bergamo e perfino un archivio con i biglietti di partite giocate venti, trenta o quarant’anni fa. AtalantaStory è un vero e proprio museo, una sorta di parco dei divertimenti per i tifosi nerazzurri che hanno una certa età e vogliono tornare indietro nel tempo, ma anche per i più giovani che sono curiosi di scoprire da dove viene la Dea.

A far nascere tutto questo è stato Paolo Frugoni, già autore di La Dea del gol, libro in vendita sul sito (a questo link) e in alcune librerie della città, che dopo un anno passato a curare la pagina Facebook AtalantaStory, ha deciso di dar vita all’omonimo sito creato in collaborazione con la sorella Roberta. “Lei abita in Svizzera – ci racconta – e abbiamo lavorato gomito a gomito durante questa quarantena: è stato un modo per essere vicini anche se distanti. Il risultato finale è questo sito”.

AtalantaStory

Il perché di un’iniziativa del genere è facile da capire: “Ci sono passioni che non si possono spiegare – spiega Paolo Frugoni -. Quella per il calcio, ad esempio. Quella per la squadra del cuore, che hai iniziato a seguire fin da bambino quando allo stadio ci andavi con tuo padre e da casa le partite le vedevi sulla tv in bianco e nero. L’Atalanta per me è questo. Una parte di me che, come tanti nerazzurri, vivo la Dea con un sentimento di appartenenza, di unione e orgoglio: è un modo di essere bergamasco”.

Passione più memoria. Negli anni Paolo ha conservato un vastissimo archivio mentale fatto di date, risultati, aneddoti, giocatori, vittorie e cori che allo stadio ti l’hanno fatto sentire parte di qualcosa di bello: “Così – spiega ancora -, lo scorso anno ho aperto la pagina Facebook AtalantaStory quasi per gioco, perché avevo piacere di condividere con altri appassionati storie e ricordi. Poi, in questo periodo di lontananza forzata – sia dalle partite dato che il campionato è fermo, sia dagli affetti famigliari – mi è venuta l’idea di proporre a mia sorella che abita in Svizzera di aiutarmi a mettere online un sito che potesse diventare nel tempo un contenitore di atalantinità”.

Detto, fatto: AtalantaStory dall’inizio di maggio è realtà.

AtalantaStory
Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Marino Magrin
A bergamo
12 maggio 1985, doppia festa: l’Atalanta salva e il Verona vince lo scudetto
Percassi
Numeri da record
L’Atalanta vola anche col bilancio: 188 milioni di ricavi e utile di 26 milioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI