L'aeroporto di Bergamo riparte, Sanga: "Al lavoro per mettere in sicurezza i futuri passeggeri" - BergamoNews
L'intervista

L’aeroporto di Bergamo riparte, Sanga: “Al lavoro per mettere in sicurezza i futuri passeggeri”

Il presidente di Sacbo: "Essere inseriti in questo decreto è stato di fondamentale importanza. Quando tornerà la gente saremo pronti"

Nel mese di marzo a Orio al Serio hanno volato solamente 100mila passeggeri, il 90,2% in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno quando furono 1.019.793, e sono stati effettuati 2.903 movimenti (-57,5%). Un dato senza dubbio drammatico per uno scalo, qual è quello bergamasco, che negli ultimi anni ci ha abituati a numeri di altro spessore.

Il calo dei numeri dell’aeroporto di Orio al Serio è preoccupante, ma alla luce dei vari decreti c’era da aspettarselo.

leggi anche
  • I numeri
    Trasporto aereo affossato dal Covid: a Orio a marzo solo 100 mila passeggeri, -90%
    Arrivano altri medici all'aeroporto di Orio

Per questo il presidente di Sacbo Giovanni Sanga preferisce guardare avanti e accoglie con grande ottimismo la decisione del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, di comprendere anche lo scalo bergamasco in quelli riaperti martedì 5 maggio ai voli passeggeri: “È di importanza fondamentale – spiega Sanga – perché ci permetterà di iniziare a lavorare pensando alla prossima fase, quando l’aeroporto riprenderà a pieno ritmo”.

“Bisogna comunque inquadrare bene la questione: l’aeroporto Il Caravaggio non è mai stato chiuso perché i voli merce sono sempre proseguiti, seppur con un’intensità diversa a seconda dei periodi. Inoltre, lo scalo è rimasto aperto per tutti i voli di natura sanitaria, militare e di protezione civile – sottolinea Sanga -. Erano bloccati i voli passeggeri, che ora sono stati ripristinati tenendo conto delle condizioni in cui si opera. Questo decreto ha inserito il nostro scalo tra quelli che possono tornare a operare: è vitale per noi, si tratta del primo atto che ci porterà, con i tempi previsti da chi di dovere, al ritorno del pieno ritmo. Limiti e divieti vigenti vanno comunque tenuti presenti. Ma ora questa riapertura ci consentirà di iniziare ad avviare tutto il lavoro strutturale e organizzativo”.

leggi anche
  • Con effetto immediato
    L’aeroporto di Bergamo riaperto ai voli passeggeri
    Arrivano altri medici all'aeroporto di Orio

Come torneranno i passeggeri nei gate questo è ancora presto per saperlo: “Su tutti questi punti lavoreremo a partire dai prossimi giorni – spiega Sanga -, attendendo anche le indicazioni che ci arriveranno da Enac e dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal ministero della Sanità. Anche in volo è ancora tutto un punto di domanda: l’unica cosa certa è che ogni situazione verrà calcolata nel minimo dettaglio per garantire la sicurezza a tutti”.

leggi anche
  • La proposta
    Gallone (FI): “Giochi olimpici 2026 da estendere alle valli bergamasche”
    Gallone olimpiadi
  • Aeroporto
    Giovanni Sanga nominato presidente di Sacbo
    Giovanni Sanga
  • Il segretario corna
    Dalla Cisl appello per lo scalo di Bergamo: “Il decreto Ristori comprenda anche Orio”
    Corna aeroporto
  • Il documento
    Aeroporto, i sindaci del Tavolo unanimi: “La leadership resti pubblica e vicina al territorio”
    sanga orio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it