Quantcast
Tavolata di ragazzi con foto su Instagram: li richiama con un sms il sindaco Gori - BergamoNews
Fase 2

Tavolata di ragazzi con foto su Instagram: li richiama con un sms il sindaco Gori

Scovati dal Primo cittadino: "Non rispettavano le norme anti-contagio. Per il resto tanti bergamaschi in giro ma tutti con mascherina e a distanza di sicurezza"

La Fase 2 è partita con il piede giusto a Bergamo. Lunedì 4 maggio per le vie della città si sono viste molte persone, ma tutte hanno rispettato le direttive governative per evitare una nuova impennata di contagi. A controllare la situazione c’era anche il sindaco Giorgio Gori, che in serata ha fatto il punto.

Dopo gli inviti alla prudenza dei giorni scorsi, è soddisfatto di come si sono comportati i bergamaschi? 

“Diciamo al 50%, nel senso che ho visto molta più gente di quello che mi aspettavo, soprattutto in centro rispetto a Città Alta, però tutti sono stati diligenti nell’indossare la mascherina e nel mantenere la distanza di sicurezza. Dopo due mesi trascorsi tra le mure domestiche, l’afflusso in strada è comprensibile, ovviamente per esigenze lavorative, visite a congiunti o attività motoria”.

Nessuna situazione critica da segnalare? 

“A parte quattro interventi della polizia locale in mattinata, per alcuni gruppi di persone nei parchi cittadini, per il resto è andato tutto liscio. Non ho dovuto richiamare nessuno di quelli che ho visto in giro perché non stavano rispettando le regole. Fatta eccezione per un gruppo di giovani”.

Cioè, cosa è successo? 

“Ho visto su Instagram la foto di una compagnia di ragazze e ragazzi di Bergamo, che erano tutti insieme a un tavolo di casa a bere birra, uno vicino all’altro e senza mascherina. Allora ho scritto un messaggio a quello che l’aveva pubblicata, spiegandogli che non era un comportamento corretto. E lui ha subito compreso l’errore”.

Capitolo trasporto pubblico, uno dei punti più critici, quali sono le prime impressioni? 

“Saranno l’anello fragile nel momento in cui la domanda sarà consistente. Ma per ora, complice la chiusura delle scuole, l’utenza è molto ridotta. Mettiamoci poi un pizzico di timore della gente nel frequentare un luogo promiscuo come può essere un autobus. Ma so che le società di trasporti si stanno organizzando con personale per gestire al meglio questo momento. In ogni caso, il banco di prova vero sarà dal primo settembre”.

Fase 2 e non solo, quali sono gli scenari per i prossimi mesi a Bergamo?

“Ogni settimana si aprirà un po’ in più. Il 18 maggio toccherà ai negozi, con le operazioni di sanificazione e i sistemi per evitare gli affollamenti. Il primo giugno sarà la volta di bar e ristoranti, che dovranno però ridurre la capienza. Per dar loro una mano stiamo anche pensando di affidare gli spazi estivi, ridisegnati in versione anti-contagio, ad alcuni locali cittadini”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Notaio
Fase 2
Il notaio può stipulare, su richiesta delle parti e nel rispetto delle prescrizioni sanitarie
Generico maggio 2020
Il duello
Scontro tra Fontana e Gori, il presidente: “Attacco politico”, il sindaco: “Errore vistoso”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI