BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo sperimenta l’estrazione degli anticorpi, nuova speranza nella battaglia al virus

L'intuizione dei medici della Nefrologia: usato un macchinario per la malattia renale

Una notizia che è un pieno di speranza. Dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo arriva una nuova terapia salvavita: l’estrazione degli anticorpi da pazienti guariti dal Coronavirus per infonderli in malati gravissimi. Una tecnica nuova, merito dell’intuizione dei medici della Nefrologia che hanno riconvertito un macchinario finora servito per curare un’altra patologia.

“Usavamo la tecnica per la nefropatia membranosa, una malattia dei reni dovuta ad anticorpi che impazziscono e aggrediscono l’organo distruggendolo – spiega all’Ansa Piero Luigi Ruggenenti, direttore dell’unità di Nefrologia e Dialisi che coordina il progetto a cui partecipano anche i medici Stefano Rota e Diego Curtò -. Per la malattia dei reni il macchinario estrae quasi tutti gli anticorpi nocivi che finiscono in una sacca che poi buttiamo. Allora ci siamo resi conto che avremmo potuto applicare la procedura sottoponendo pazienti guariti dal Covid-19, in modo da prendere i loro utilissimi anticorpi”.

Stando a quanto riferito dai medici l’estrazione dura circa due ore ed è praticamente indolore per il donatore. Una cannula prende il sangue, lo passa attraverso lo strumento che glielo restituisce privato degli anticorpi, bloccati da uno speciale filtro. “Non possiamo ancora dire se sia la soluzione, dobbiamo continuare a raccogliere riusultati – amette lo stesso Ruggenenti -. Di certo è una tecnica nuova, diversa da quella dell’estrazione del plasma. Posso solo dire che finora nessun paziente è morto o ha avuto effetti collaterali”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.