• Abbonati
Serial ma non troppo

Normal People: il ritratto dei millenials

La serie tv è disponibile in streaming dal 26 aprile ed è composta da 12 episodi della durata di 30 minuti l’uno.

Sapete chi è Sally Rooney? Se la risposta è negativa allora direi male, anzi molto male, perché l’autrice irlandese classe 1991 è stata definita a più riprese come ‘la scrittrice dei Millenials’, colei che ha saputo dare voce e rappresentare la generazione dei ragazzi nati alla fine degli anni ’90. Due in particolare sono i suoi romanzi che l’hanno portata al successo: Conversazioni con amici (Conversations with Friends) del 2017 e Persone Normali (Normal People), uscito nel 2018 in Italia per Einaudi Editore. Il libro ha ottenuto molto successo, tanto da aver vinto nel 2018 il Costa Novel Award: premi letterari assegnati agli scrittori del Regno Unito e Irlanda. Nel 2019 la BBC ha acquisito i diritti per realizzarne un adattamento televisivo in collaborazione con la piattaforma Hulu.

La serie tv è disponibile in streaming dal 26 aprile ed è composta da 12 episodi della durata di 30 minuti l’uno.

Di cosa parla Normal People?

Marianne e Connell sono due ragazzi che frequentano il liceo in una piccola cittadina nella provincia irlandese. Lui è un ragazzo introverso, nonostante ciò è uno dei più popolari della scuola. Marianne invece è una solitaria, a scuola non parla quasi mai con nessuno e i suoi compagni la definiscono ‘strana’. Quando un giorno Connell si reca a casa della ragazza per trovare sua madre, che lavora come domestica due volte a settimana, i due avranno un’interessante conversazione che darà inizio alla loro relazione. La storia di Normal People si sviluppa nell’arco di quattro anni, dove questa strana coppia continuerà a perdersi e ritrovarsi, dal liceo, all’università a Dublino e a dopo.

La BBC riesce in una difficile sfida, a cui molti registi, sceneggiatori e produttori si sono dedicati: l’adattamento. Quando si trasporta una storia di un romanzo o di un racconto, c’è sempre un enorme difficoltà nel trasformarla in una storia per immagini. In molti casi, la buona riuscita di questo passaggio ha portato ad un enorme successo: ricordiamo Il Signore degli Anelli oppure la saga di Harry Potter, in cui il perfetto connubio ha permesso che sia i libri che i film ne beneficiassero – ne sa qualcosa la saga fantasy di Shadowhunters scritta da Cassandra Clare, che non ha trovato grandissima fortuna né nell’adattamento cinematografico né in quello seriale. La chiave di svolta è nella modalità in cui si sceglie di agire: alcuni registi rimangono fedeli al romanzo, altri propongono una loro versione, altri ancora decidono di realizzare un prodotto interamente nuovo.

In questo caso, la BBC riesce egregiamente nel trasportare la storia di Marianne e Connell, mantenendo la stessa atmosfera del romanzo, ampliando e mostrando pur rimanendo sempre fedeli alla storia originale; la riuscita è stata sicuramente data dalla presenza dell’autrice come sceneggiatrice.

La scelta precisa e azzeccata degli attori, unita a un’atmosfera irlandese e un soundtrack ad hoc sono gli elementi vincenti per una buona riuscita.

normal people

Perché guardare Normal People?

Normal People è la storia di due persone che non sono normali, ma che assomigliano tanto a ognuno di noi. Si racconta quanto sia difficile trovare il proprio posto nel mondo, confrontarsi con ciò che è diverso e rendersi conto che magari ciò che va bene per tutti, non è quello che va bene per noi.

Normal People parla di sessualità e rapporti: nella maniera più intima, più vicina e più sporca possibile: gli imbarazzi, i momenti di disagio, la vicinanza, la necessità di trovare quello che si cerca anche nei posti più improbabili. Un esempio è la protagonista Marianne, di cui la stessa Sally Rooney racconta: “Il problema di Marianne è stato quello di scambiare la violenza per libertà”.

Normal People non è la solita storia di un amore, ma racconta di come due persone possano essere connesse e cambiarsi a vicenda -nel bene e nel male- e rimanere tali, nonostante tutto quello che accada.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI