BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Raccolta fondi dei clienti de “Le Due Torri”: donati 6mila euro al Policlinico San Marco

Saranno acquistati 20 caschi per la ventilazione e 300 tute per gli operatori

La generosità dei clienti e degli amici del centro commerciale “Le Due Torri” si è dimostrata grande ancora una volta. La raccolta fondi organizzata a sostegno dei reparti convertiti alla cura dei pazienti affetti da Covid-19 del Policlinico San Marco, ha infatti fruttato ben 6mila euro.

Lo shopping center di Stezzano, appena partita l’emergenza, ha pensato ad un’iniziativa che potesse tradursi in un aiuto concreto ed ha scelto di destinarlo all’ospedale di Zingonia, che fa parte del Gruppo San Donato come la Smart Clinic ubicata all’interno del centro.

In poco più di un mese sono state tante le persone e i gruppi che hanno deciso di aderire alla raccolta fondi de “Le Due Torri”, tanto da raccogliere denaro sufficiente per l’acquisto di 20 CPap, i caschi per la ventilazione non invasiva utili nella terapia dei pazienti con coronavirus e 300 tute per proteggere gli operatori sanitari del policlinico che lavorano nei reparti Covid.

L’assegno è stato consegnato nelle mani di Francesco Galli, amministratore delegato degli Istituti Ospedalieri Bergamaschi, direttamente dal direttore de “Le Due Torri” Roberto Speri e da Simone Maltempi, ad di Altarea, società che gestisce il centro commerciale stezzanese.

Lo stesso giorno sono stati consegnati anche i galletti alla brace con patatine fritte di BEFED destinati agli operatori sanitari, iniziativa che si è verificata più volte nelle ultime settimane e che è sempre stata molto apprezzata da medici, infermieri e personale della struttura. Un gesto per ringraziare coloro che quotidianamente sono in prima linea nella cura delle persone che hanno contratto il virus, per far loro sentire la vicinanza di tutti i clienti dello shopping center.

“È stata per noi una grande soddisfazione poter contribuire concretamente alla lotta contro il coronavirus dedicando una raccolta fondi al Policlinico San Marco – dichiara Roberto Speri, direttore de “Le Due Torri” -. Vogliamo dire grazie a tutti coloro che hanno donato una cifra, piccola o grande che sia, per consentirci di raggiungere il nostro obiettivo. Grazie ai 6mila euro raccolti, l’ospedale di Zingonia potrà acquistare dispositivi utili a salvare delle vite e a proteggere chi lavora a stretto contatto con i pazienti affetti da Covid-19. Il cuore dei clienti de “Le Due Torri” si è dimostrato grande, una solidarietà sulla quale sapevamo di poter contare perché conosciamo la grande sensibilità di chi frequenta il nostro centro”.

Speri ringrazia anche gli operatori dello shopping center che hanno collaborato alle iniziative “gastronomiche” dedicate al personale dell’ospedale, in particolare il ristorante BEFED e la gelateria Cento per cento gusto.

Simone Maltempi, amministratore delegato di Altarea, commenta: “Abbiamo dato il nostro piccolo contributo agli eroi del Policlinico San Marco, che ricordo essere frutto di tanti piccoli grandi gesti di generosità. È la nostra partecipazione al territorio del quale ci sentiamo parte integrante. L’altruismo degli operatori sanitari ed il loro coraggio possano essere sempre un esempio per tutti noi”.

“Grazie di cuore agli amici de “Le Due Torri”. Durante questi mesi di emergenza abbiamo sentito, intorno ai nostri ospedali, medici e operatori sanitari impegnati in prima linea nel fronteggiare il Covid 19, una grande solidarietà e un grande sostegno da parte di tutto il territorio. E questa ne è un’ulteriore e bella testimonianza” dice Francesco Galli, amministratore delegato degli Istituti Ospedalieri Bergamaschi.

“Questa donazione verrà utilizzata per acquistare 20 caschi Cpap per pazienti che, pur respirando autonomamente, necessitano di un supporto ventilatorio e 300 tute, protezioni indispensabili per il personale sanitario che assiste da vicino i malati Covid”.
Il centro commerciale “Le Due Torri” si appresta ad affrontare la Fase 2 dell’emergenza. Dallo scorso lunedì 20 aprile hanno riaperto la tabaccheria, il lavasecco e il negozio di vestiti per bambini Idexè. Il ristorante BEFED e la gelateria Cento per cento gusto hanno iniziato a fornire il servizio a domicilio. Dal prossimo 4 maggio, sempre seguendo le indicazioni delle ordinanze emesse dal Governo e dalla Regione Lombardia, ci saranno nuove riaperture. Le attività che torneranno a sollevare la saracinesca e le modalità di accesso alle stesse verranno comunicate quando i provvedimenti saranno ufficiali.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.