BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus: perchè usare l’app per controllare gli accessi in un’azienda fotogallery

L'emergenza Covid rende necessario tutelare la sicurezza all'interno delle aziende controllando gli accessi dei dipendenti e dei visitatori

Più informazioni su

L’emergenza Coronavirus rende necessario tutelare la sicurezza all’interno delle aziende controllando gli accessi dei dipendenti e dei visitatori. L’app “Registro Visitatori”, ideata dall’azienda bergamasca Libemax Srl, garantisce comodità ed efficacia.

Questa soluzione permette di risolvere le classiche problematiche legate all’utilizzo del registro cartaceo, che viene solitamente usato per monitorare gli ingressi.

Innanzitutto, adoperando la carta, ogni operazione risulta più lunga e complicata: non è immediato verificare a chi non sono stati consegnati i documenti necessari da leggere e controfirmare, specialmente se si hanno sedi separate e se la sicurezza è demandata a un consulente esterno. Inoltre, è importante che i dipendenti, i collaboratori e i visitatori abbiano a disposizione informazioni aggiornate, considerando la grossa quantità di regolamenti che escono soprattutto in questo periodo di emergenza.

Non è tutto: in seguito alla pandemia Covid-19 bisogna evitare che all’interno di ogni sede ci siano troppe persone e di conseguenza non venga rispettata la distanza di sicurezza, accertarsi che chi entri in azienda non abbia la febbre ed essere dotati dei dispositivi di protezione individuale (mascherina, guanti,…).

Per controllare gli accessi, viene in aiuto l’app “Registro Visitatori”, che può essere installata su un tablet all’ingresso dell’azienda.L’applicazione permette di gestire un limite di accessi per ogni sede e/o per ogni tipologia di dipendente/visitatore (uffici, produzione, visitatori, …).

Ogni persona registrata farà scattare il contatore, da un pannello web sarà sempre possibile visualizzare il registro dei visitatori e il contatore degli accessi, oltre a molte altre informazioni.

Una volta raggiunto l’80% degli utenti registrati rispetto al limite consentito (impostato dalla società), viene inviata un’e-mail d’avviso al responsabile, in modo da poter decidere come procedere. Quando si è arrivati al limite, poi, il dipendente/visitatore vedrà apparire sul tablet un messaggio d’avviso che gli impedirà l’accesso: sarà possibile effettuare nuovi accessi quando qualcuno uscirà.

Inoltre, dopo la necessaria misurazione della temperatura corporea e della verifica di essere dotati dei DPI (mascherina, guanti, …) si può prevedere che il visitatore/dipendente possa confermare che non abbia febbre e di essere dotato di mascherina così da tutelare l’azienda e gli stessi lavoratori. Non è tutto: direttamente dall’app si può far firmare al visitatore/dipendente la presa visione dei documenti di privacy e sicurezza per garantirne la conoscenza delle informazioni.

In base alle specifiche esigenze, l’app è in grado di gestire fino a 10 campi personalizzati da richiedere, comprese anche fotografie come ad esempio l’immagine della carta d’identità o la fotografia del viso con indossata la mascherina.

Sono incluse anche molte altre funzioni tra cui la creazione di un badge con QRCode, notifiche al referente, notifiche d’evacuazione, gestione documenti privacy e sicurezza e molto altro.

L’applicazione, infine,permettere gli ingressi scaglionati con un timer (personalizzabile) che inibisce l’entrata troppo ravvicinata delle persone, perridurre il flusso di spostamenti all’interno dei plessi produttivi e garantire il distanziamento sociale.

Se invece si vogliono evitare assembramenti alla reception, a breve sarà disponibile un’app aggiuntiva, collegata all’app “registro visitatori”, che potrà essere scaricata sul dispositivo di ogni dipendente/visitatore e che gli consentirà l’accesso rapido in prossimità dell’ingresso dall’azienda. Identificherà il varco di ingresso tramite codici QR Code o Beacons Bluetooth segnalando al dipendente/visitatore se il numero massimo di persone è stato raggiunto e per far dichiarare di non avere la temperatura corporea superiore ai 37.5 e di essere dotato dei necessari DPI (mascherina, guanti,…).

Entrambe le app sono collegabili a tornelli, porte e varchi per essere attivate a ogni entrata.

Per avere maggiori informazioni telefonare al numero 0350667180 oppure inviare un’e-mail ad assistenza@libemax.com

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da g66

    Nella mia azienda era già utilizzato prima dell’emergenza. Ottime le nuove funzionalità !!

  2. Scritto da g66

    Nella mia azienda il sistema era già utilizzato ancora prima dell’emergenza in corso. Ottime le nuove funzionalità !!