BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Verdello, torna il traffico caotico del lunedì mattina in via Roma

Sono ancora tempi di restrizioni, ma nel paese della Bassa sembra che tutto sia tornato come prima

Sono ancora tempi di restrizioni, ma a Verdello sembra che tutto sia tornato come prima. Quella normalità che tutti sogniamo di riabbracciare al più presto, però, ha anche delle sfaccettature molto meno piacevoli, come il traffico caotico del lunedì mattina che – lo scommettiamo – non manca proprio a nessuno.

Nella centralissima via Roma di Verdello, una delle strade più trafficate del paese ma anche dell’intera provincia, lunedì 27 aprile, intorno alle 8.45, sembrava proprio di essere tornati alla solita routine, prima che il virus cambiasse le nostre abitudini e le nostre vite.

Il semaforo dell’incrocio con via Garibaldi si è intasato così come succedeva prima del 9 marzo più o meno quotidianamente, costringendo decine e decine di automobilisti a mettersi in coda in attesa che la lunga fila di auto si muovesse.

Piccoli segnali di ritorno alla normalità, anche se per la vera normalità dovremo attendere ancora. Quanto, nessuno lo sa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tasslehoff Burrfoot

    Scusate, nell’articolo avete dimenticato di ringraziare sentitamente l’ex Sindaco Albani (giunta Lega) da parte di tutti i vedellesi, anzi da parte di tutti gli abitanti della provincia che ogni giorno finiscono in coda al semaforo di Verdello, l’unico rimasto tra Bergamo e Treviglio.

    Perchè ringraziarlo? Beh semplice, per aver bloccato il progetto della tangenziale, già definita e tracciata (mancava solo l’asfalto), come può verificare chiunque alla prima rotonda a nord in direzione BG.