BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Test sierologici, oggi si parte ad Albino, Alzano e Nembro: come funzionano e chi può farli

Giovedì 23 aprile è il primo giorno di test in provincia di Bergamo, nei tre centri della media Val Seriana fortemente colpiti dalla pandemia.

Partono da oggi, giovedì 23 aprile, i test sierologici in 14 centri prelievi lombardi delle province di Bergamo, Brescia, Lodi e Cremona: è un primo passo deciso dalla Regione, che dal 29 aprile estenderà poi le analisi a tutto il territorio di propria competenza.

Per la Bergamasca sono tre i centri individuati, tutti localizzati nella Media Val Seriana e nei Comuni sui quali il Coronavirus ha avuto il maggior impatto: Albino, Alzano Lombardo e Nembro.

“Si tratta di un prelievo di sangue venoso periferico – ha spiegato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallerache serve per verificare se un organismo ha sviluppato gli anticorpi e se questi sono neutralizzanti per il virus. La ‘call’ a questi test viene coordinata dalle Agenzie per la tutela della Salute in collaborazione con le ASST di riferimento in base alle proprie informazioni epidemiologiche oppure su segnalazione del Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta”.

I test verranno effettuati a partire da soggetti di età compresa tra i 18 e i 64 anni, che appartengono a particolari categorie: cittadini ancora in quarantena fiduciaria, soggetti sintomatici; con quadri simil influenzali, senza sintomi da almeno 14/21 giorni segnalati dai medici di medicina generale alle Ats; i contatti di casi asintomatici o con sintomi lievi, identificati dalle Ats a seguito dell’indagine epidemiologica già prevista, ma senza l’effettuazione del tampone nasofaringeo per ricerca di SARS-CoV-2, anch’essi ancora in quarantina fiduciaria.

Ats Bergamo ha provveduto a contattare tutti i Comuni, per informare l’inizio dell’attività che, tramite prelievo di sangue, verificherà se la persona abbia sviluppato gli anticorpi al Coronavirus.

Nel resto della provincia, come per il resto della Lombardia, i test saranno avviati a partire dalla prossima settimana in centri prelievo identificati da Ats Bergamo che saranno comunicati in un secondo momento.

Importante chiarire che i prelievi non possono essere effettuati su richiesta dei cittadini e che non è facoltà del Comune intervenire in nessun modo in questo processo: sarà Ats a decidere su quali persone eseguire il test, chiamandole direttamente.

Altri test, diversi da quelli effettuati su indicazione dell’Ats di Bergamo, non sono stati approvati dalle autorità competenti e non hanno dunque alcun tipo di validità.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.