BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giro d’Italia Virtual, a Sogliano al Rubicone terzo posto per Marta Cavalli

Al via con la maglia della Nazionale Italiana, la portacolori della Valcar-Cylance Cycling ha terminato sul podio la frazione vinta da Gloria Rodriguez e Katrine Aalerud

Prime salite e prime fatiche per le atlete impegnate nel Giro d’Italia Virtual.

La competizione ha lasciato le sponde del Mar Adriatico per trasferirsi in Emilia Romagna per una tappa dedicata alla Nove Colli.

A mettersi in luce lungo i saliscendi che caratterizzano la celebre granfondo è stata Marta Cavalli che ha condotto la Nazionale Italiana al terzo posto di giornata.

Accompagnata da Elena Cecchini, la portacolori della Valcar-Travel & Service ha tagliato il traguardo virtuale di Sogliano al Rubicone alle spalle della coppia composte da Gloria Rodriguez e Katrine Aalerud (Movistar Team Women’s) che ha completato la prova in 2’31’56”.

Nonostante il successo, le ragazze in forza alla squadra spagnola non sono riuscite a strappare la maglia rosa a Elisa Longo Borghini e Lucinda Brand che guidano la classifica con 6’23” sulle iberiche e 27’27” sulle azzurre.

In campo maschile vittoria tricolore per Matteo Spreafico e Luca Chirico (Androni Giocattoli Sidermec) che hanno distanziato di 3’01” i leader della corsa Omar Fraile e Hugo Houle (Astana Pro Team) e di 11’53” Sonny Colbrelli e Giovanni Aleotti (Nazionale Italiana).

In attesa di poter tornar in strada ad allenarsi, nella giornata di sabato 25 aprile la 22enne di San Bassano pedalerà per più di sei ore con l’obiettivo raccogliere fondi a favore della Fondazione Istituto Carlo Vismara – Giovanni De Petri, struttura residenziale per anziani e disabili e impegnata nella lotta al Covid-19.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.