Quantcast
Da Bergamo alla Sicilia per il virus, 47 giorni dopo Ettore torna a casa tra gli applausi - BergamoNews
Lieto fine

Da Bergamo alla Sicilia per il virus, 47 giorni dopo Ettore torna a casa tra gli applausi

La figlia: "Una gioia indescrivibile. Grazie agli angeli che lo hanno salvato, andremo a trovarli appena possibile"

Un mese e mezzo dopo è tornato a casa tra gli applausi Ettore Consonni, il 61enne entrato in coma a Bergamo e svegliatosi in Sicilia, dove è guarito dal coronavirus.

La sua storia ha fatto il giro d’Italia, letteralmente. Ricoverato a Seriate ai primi di marzo, per mancanza di posti in terapia intensiva un aereo lo ha portato a Palermo. Si è risvegliato al Civico del capoluogo siciliano 26 giorni dopo. I medici lo hanno salvato (“resuscitato”, come dice lui) e ora promette di tatuarsi la Sicilia sul corpo, tanta è la riconoscenza verso le persone che gli hanno permesso di riabbracciare la sua famiglia.

Il rientro a casa è stato immortalato dalla figlia Alessandra, che ha postato un video sui social. “Martedì – spiega – papà è rientrato a casa dopo quarantasette giorni. Ringrazio ancora tutto il personale medico dell’Arnas di Palermo per avergli salvato la vita. Rivederlo è stata un’emozione pazzesca, una gioia indescrivibile. Appena sarà possibile – assicura – io e la mia famiglia andremo a Palermo per conoscere e abbracciare tutti gli angeli che si sono presi cura di mio papà”.

leggi anche
Covid-19
Guarito
In coma a Bergamo per coronavirus, si sveglia e si salva a Palermo: la storia di Ettore
Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Bergamo
Deputati contro
Risorse aggiuntive per far ripartire Bergamo: è polemica tra Lega e Pd
Igor Budan
L'intervista
Igor Budan: “Bergamo, rialzati come ho fatto io dopo la scomparsa di mia figlia”
sottoscrizione carabiniere polzoni coronavirus
Di brignano
Una sottoscrizione “Per la famiglia di Claudio Polzoni”, il carabiniere 46enne ucciso dal Covid
giorgio gori
Solidarietà
Da Bergamo tablet e pc per i bimbi di Palermo, Gori: “Siamo in debito con voi”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI