BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giro d’Italia Virtual, piazza d’onore per Arianna Fidanza nella tappa inaugurale

La 25enne di Brembate Sopra ha preso il via in coppia con Maria Giulia Confalonieri, tagliando il traguardo di Tortoreto Lido in 2h14'12"

Il Coronavirus ha impedito a milioni di persone di potersi godere le bellezze offerte dalla primavera, ma non di potersi divertire in bicicletta.

A dimostrarlo è il Giro d’Italia Virtual, una competizione online che consente a appassionati e tifosi di competere lungo le strade della Corsa Rosa a fianco degli atleti che il prossimo 9 maggio avrebbero dovuto prendere il via da Budapest.

L’iniziativa, lanciata da RCS Sport e Gazzetta dello Sport, ha alzato il sipario nella giornata di sabato 18 aprile con alcuni professionisti che si sono sfidati a distanza nella prima delle sette tappe in programma.

A mettersi in luce sugli strappi abruzzesi è stata la bergamasca Arianna Fidanza che, in compagnia di Maria Giulia Confalonieri, ha tagliato virtualmente il traguardo di Tortoreto Lido al secondo posto.

Le due azzurre hanno infatti completato i 32 chilometri in programma in 2h14’12”, concludendo la prova femminile con 4’18” di ritardo dal coppia della Trek-Segafredo composta da Elisa Longo Borghini e Lizzie Deignan.

In campo maschile successo per Alexey Lutsenko e Davide Martinelli (Astana Pro Team) che hanno realizzato il miglior tempo davanti al campione europeo Elia Viviani e al portacolori del Team Colpack Samuele Zoccarato (Nazionale Italiana).

“È una grande soddisfazione constatare quanto il ciclismo sia sempre più senso di appartenenza e fonte di ispirazione, soprattutto in un momento così complicato che tutti stiamo vivendo, carico di sfide che il ciclismo è capace di raccogliere – ha sottolineato il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco -. La partecipazione della Nazionale, sia uomini anche U23, che donne, a questa iniziativa, il cui scopo benefico rende ancor più onore al nostro sport, è inoltre una forte dichiarazione del senso di appartenenza non solo alla maglia azzurra, ma ad una squadra ancora più ampia: quella del ciclismo. Una squadra che è composta da atleti, addetti ai lavori e tifosi. Facciamo Squadra. Oggi più che mai. Perché solo così possiamo vincere. In attesa del Giro d’Italia che attraversi il nostro paese per rendere omaggio alle sue meraviglie e che sarà, indiscutibilmente, il simbolo della rinascita”.

La sfida più ardua che atleti e amatori dovranno affrontare rimane comunque quella con il Covid-19 che sta colpendo duramente il nostro paese.

Partecipando al Giro d’Italia Virtual sarà infatti possibile prendere parte alla raccolta fondi promossa dalla Croce Rossa Italiana che da diverse settimane è in prima linea con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo e screening.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.