Serial ma non troppo

Tre sit-com per un weekend senza noia

Ci sono molte sitcom che hanno fatto la storia: Friends, How I Met Your Mother, The Office. Insomma, grandi nomi che ci hanno saputo far ridere e intrattenere. La caratteristica di questo genere è proprio l’immediatezza: episodi brevi -generalmente dai venti ai trenta minuti- e situazioni paradossali, in grado di farci svagare per un momento.

Per questo week-end vi consigliamo tre sit-com che vi faranno fare un bel po’ di risate.

Community

Partiamo con una serie americana andata in onda dal 2009 al 2015, ideata da Dan Harmon.

La storia ha come protagonista Jeff Winger (Joel McHale): un famoso e ricco avvocato che è costretto a tornare all’Università dopo che gli è stata sospesa la licenza. Jeff decide di recarsi al Greendale Community College -un campus scadente fuori dall’ordinario- dove incontra Britta (Gillian Jacobs) un’ex-attivista politica. Per conquistarla, Jeff crea un finto gruppo studio per superare il temibile corso di spagnolo tenuto dal Signor Chang, interpretato da Ken Jeong, l’attore sudcoreano diventato famoso con il film Una notte da Leoni.

Per sua sfortuna, all’incontro si presentano altri cinque personaggi completamente differenti per età, cultura e religione. Loro saranno in grado di creare un gruppo di studio al di fuori del normale e capace di mettersi in ogni tipo di guai nella vita del Community College.

Una serie irreverente, dai dialoghi veloci e le battute precise e spassose. Un’ottima serie tv per migliorarvi la giornata.

community 3

The Good Place

Come reagireste se da un giorno all’altro vi svegliaste nell’aldilà? Questo è proprio quello che succede a Eleanor (Kristen Bell) nella serie tv The Good Place. La protagonista si ritrova in una sorta di “Paradiso progettato”, una dimensione per le anime buone realizzata da Michael (Ted Danson). L’unico problema è che Eleanor non è proprio un’anima buona: lei ha fatto numerosi sbagli e peccati nella sua vita precedente. L’obiettivo della protagonista è quello di nascondere le sue imperfezioni a tutti gli altri residenti, per cercare di essere una persona migliore. O almeno provarci.

La serie è composta da quattro stagioni e ha ricevuto varie candidature agli Emmy e ai Golden Globes.

Derry Girls

Concludiamo con un titolo un po’ diverso rispetto ai due precedenti di stampo americano. Derry Girls è una serie di produzione irlandese ambientata negli anni ’90 nella piccola cittadina di Derry, messa in pericolo dai vari disordini militari e religiosi.

La serie segue le vicende di Erin e le sue amiche in un college cattolico per sole ragazze, dove per caso ne viene a far parte anche James, il cugino inglese di una delle ragazze.

Una serie diversa, con una forte impronta irlandese, composta da due stagioni. Sicuramente da vedere.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI