BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le carabine Victrix dell’azienda di Cazzano tornano sul mercato americano

Lo rende noto Rottigni Officina Meccanica, l’azienda bergamasca proprietaria del marchio dopo la riacquisizione da Beretta

Grazie ad un accordo di collaborazione con la ZRO Delta le carabine Victrix Sporting e Professional e gli accessori Rome saranno distribuiti negli Stati Uniti. Il lancio sul mercato americano prenderà il via con la pubblicazione di una piattaforma online. Lo comunica la Rottigni Officina Meccanica, l’azienda di Cazzano Sant’Andrea guidata dall’amministratore delegato Giuseppe Valtorta, a cui fanno capo i marchi Victrix e Rome, l’uno specializzato nella produzione di carabine destinate sia al mercato military e law enforcement sia a quello del tiro sportivo di precisione, e l’altro dedicato alla produzione di accessori per le carabine.

L’azienda di Cazzano, nel comunicato ufficiale, sottolinea che “dopo la chiusura della collaborazione con Beretta Usa, Rottigni Officina Meccanica torna con le sue carabine Victrix Armaments sul suolo americano con una partnership speciale. L’azienda bergamasca ha infatti concluso un accordo con il marchio statunitense ZRO Delta per la distribuzione negli Stati Uniti delle nuove linee di modelli Victrix, Sporting e Professional, e degli accessori ROME. L’accordo prevede un lancio in più fasi, partendo dalla pubblicazione di una piattaforma digitale riservata al pubblico americano (victrixarmaments-usa.com), figlia del nuovo sito internet aziendale lanciato all’inizio del 2020, per arrivare alla distribuzione delle carabine nei celebri gun-shop d’Oltreoceano”.

Nel luglio scorso l’azienda bergamasca ha ripreso il controllo del marchio Victrix, acquisendolo dalla Fabbrica d’Armi Pietro Beretta di Gardone Val Trompia che ne era entrata in possesso nel 2016, circa un anno dopo la fondazione del marchio.

“Questo importante accordo di collaborazione – ha spiegato Valtorta – è stato concluso in un periodo complesso come quello che stiamo tutti vivendo a causa della pandemia da Covid-19. Ma la nostra natura aziendale non ci ha mai permesso di restare fermi troppo a lungo, anzi, ci ha sempre spinto a correre, anche nei momenti di difficoltà. E quindi abbiamo fatto il possibile per fare felici molti gli appassionati Victrix che stavano aspettando il nostro ritorno negli Stati Uniti”.

“La partnership con ZRO Delta – ha concluso l’amministratore delegato – fa parte del nostro piano di sviluppo commerciale previsto per il 2020 ed è soltanto il primo passo tra quelli che saranno annunciati nei prossimi mesi che, spero, vedranno il marchio Victrix Armaments ancora più presente sui campi di tiro di tutto il mondo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.