BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, infermiera caposala della Rsa di Predore muore a 56 anni

Lidia Liotta era originaria di Sciacca, dove sognava di tornare una volta raggiunta la pensione con il marito e la figlia di 20 anni

Più informazioni su

Si è spenta a 56 anni dopo un mese di agonia all’ospedale di Chiari (Brescia) Lidia Liotta, infermiera professionale e caposala della Rsa Villa Serena di Predore.

Conosciuta per il suo sorriso e la disponibilità con gli ospiti della struttura dove lavorava da vent’anni, ha dovuto arrendersi giovedì 16 aprile a quel virus che aveva contratto come diverse sue colleghe. È deceduta in seguito a un’emorragia cerebrale.

Originaria di Sciacca, in Sicilia, dove sognava di tornare una volta raggiunta la pensione, abitava a Predore con il marito, impiegato del Comune di Villongo, e la figlia di 20 anni.

Villa Serena è una residenza sanitaria assistenziale di proprietà della parrocchia di Predore, ma dal 2005 gestita dalla cooperativa Universis di Udine, che si occupa anche delle Rsa di Seriate e Dalmine. Sono 25 gli ospiti, e come in molte altre strutture simili della nostra provincia, diversi di loro sono stati contagiati dal Covid 19.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.