Mercoledì

Morti sospette al Pio Albergo Trivulzio: perquisizioni della Finanza in Regione

Gli investigatori sottoporranno a verifiche incrociate i documenti sequestrati alla Regione Lombardia e al Trivulzio

Dalla prima mattinata di mercoledì la Guardia di Finanza sta facendo perquisizioni negli uffici della Regione Lombardia. Lo scrive Ansa, spiegando che sono legate alle indagini della Procura di Milano su quanto successo al Pio Albergo Trivulzio, uno dei più famosi centri di assistenza sanitaria per anziani di Milano, e in altre Residenze sanitarie assistenziali (RSA) milanesi, dove l’aumento dei morti è stato legato a una gestione poco efficace del coronavirus.

leggi anche
trivulzio
L'indagine
Morti sospette al Pio Albergo Trivulzio: indagato l’ex direttore sociosanitaro di Ats Bergamo

Sempre secondo quanto riferisce Ansa, la Guardia di Finanza starebbe raccogliendo atti e altro materiale sulle direttive che l’amministrazione regionale e l’assessorato al Welfare hanno dato al Pio Albergo Trivulzio e alle RSA sulla gestione degli anziani e dei pazienti.

Martedì i finanzieri, sulla base di un decreto a carico del dg Giuseppe Calicchio e dell’ente, firmato dai pm Mauro Clerici e Francesco De Tommasi, hanno sequestrato e acquisito documenti, tra cui centinaia di cartelle cliniche, durante la loro ispezione allo stesso Pio Albergo Trivulzio, durata 17 ore e proseguita fino all’una e mezza di notte. Gli investigatori sottoporranno a verifiche incrociate i documenti sequestrati alla Regione Lombardia e al Trivulzio.

leggi anche
Blitz dei carabinieri al Policlinico di Ponte San Pietro
I controlli
Blitz dei carabinieri al Policlinico di Ponte San Pietro: nessuna irregolarità

“Siamo impegnati a combattere il virus e a proteggere i lombardi, massima collaborazione verso chi svolge le indagini”, il commento del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

“Mi auguro che dalla Giunta regionale ci sia piena e totale collaborazione con le forze dell’ordine che stanno facendo opportune verifiche su quello che è successo nei ricoveri per anziani – ha aggiunto Marco Fumagalli, capogruppo del M5S Lombardia – . È d’obbligo, nell’interesse dei lombardi, fare totale chiarezza e trasparenza sulla correttezza delle azioni della Regione per far fronte all’emergenza.

Solo ieri il capogruppo della Lega al Pirellone Anelli si diceva stufo degli ispettori dello Stato. Mi auguro che si ricreda, i controlli in un momento così drammatico sono sinonimo di maggiori garanzie per i cittadini”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Usca Cononavirus
Unita speciali di ats
Coronavirus, in 28 giorni 1.035 visite a domicilio dei pazienti positivi gravi
consiglio regionale
Regione lombardia
Gestione Covid-19: opposizioni al Pirellone avviano l’iter per commissione d’inchiesta
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI